Atletica falegnameria Guerrini

Società sportiva podistica di Borgosatollo (Brescia)

Questo è per voi .. Gelatine

agosto 26th, 2015

di Anna Zaltieri

Gelatine_MilanoMarittima

E’ passato più di un anno ormai da quella mattina in cui tornando a casa in bicicletta ci accosta un’automobile. Alla guida c’è Carlo che saluta Luca, in macchina con lui una bimbetta dagli occhioni azzurri ed una ragazza che mi colpisce. Qualcosa di lei mi magnetizza, io la trovo bellissima e mi rimane nei pensieri per tutto il giorno.

E’ Mara. La nostra capitana.

Al tempo iniziavo a correre seriamente. Prima era soltanto jogging saltarellato ascoltando l’Ipod. Poi mi è scattato qualcosa nella mente e la corsa è diventata prima una droga e poi…vita.

Questo è avvenuto dal momento stesso in cui non ho più pensato di portarmi la musica ed ho iniziato ad ascoltare i battiti del mio cuore ed i miei passi e questo istintivamente, senza nemmeno accorgermi di averlo fatto. Mi sono approcciata poi alle prime gare e tramite Luca aggiornato da Carlo sul lavoro, divoravo informazioni nuove sulla corsa e su Mara.

Lei l’ho poi rivista a Bagnolo Mella, in una calda ed afosa serata di inizio estate ma ci siamo solo sfiorate con lo sguardo. Apparteneva ad un mondo che già adoravo ed a cui anelavo con tutta me stessa. Ci mettiamo in contatto in Ottobre per parlare dell’allenatore che l’aveva in carico al tempo, Huber Rossi. Da qui uno scambio rado di sms ed e-mail.

Arriviamo all’Autunno 2014.

Serpeggia la notizia che l’Atletica Falegnameria Guerrini forse accetterà le donne, una svolta epocale nella storia del podismo perchè i Falegnami erano rimasti gli unici a non volere il gentil sesso. Da voci di corridoio ci devono essere state delle gran scornate per approdare a questa decisione, mesi di trattative e scontri con la Cupola.
Il risultato è dato alla storia.

Mara come una tempesta in esGelatinetate mi informa che ci iscriveremo con loro. Al momento non capivo quasi cosa dicesse, volevo entrare in una squadra ma avrei scelto il Brescia Marathon che lascia molta libertà di azione. Ammetto che mi faceva paura legarmi ad una società, così decisi che prima sarebbe stato meglio parlare con il Presidente della squadra in modo da capire come funzionassero le cose.


Alla gara organizzata dalla Falegnameria
a Borgosatollo parlo con Cristian. Il suo atteggiamento responsabile e rilassato mi piace, sento che potrei essere in buone mani. La cosa che non so al momento è che Mara aveva già predisposto tutto, lei già mi vedeva iscritta ed aveva comunicato a Ricky Bana che sarei passata da lui per la prova delle divise. Era fatta, mi aveva ben incastrato e di questo non smetterò mai di ringraziarla!

Le Gelatine.

In squadra siamo in 7 donzelle. La prima che incontro ad insaputa mia e sua pure, è Sonia. Veniamo fotografate vicine mentre corriamo alla gara di Borgosatollo, riguardare quella foto mi fa tenerezza, così vicine ed inconsapevoli del nostro comune futuro. Nella stessa occasione Mara mi presenta Roberta, dalla corta zazzera e già sorridente. Ci salutiamo ma io ancora non so che anche lei diventerà una pedina importante di questa storia.

Un giorno decidiamo di trovarci per una pizza dopo la corsa del Giovedì di “Corri per Borgo”. Quando arrivo sento un deciso:” Zaltieri!” pronunciato ad alta voce da Sonia che mi fa già capire che lei è una tosta. Ho ricordi un po’ vaghi delle altre ad inizio serata, solo in pizzeria davanti ad una bionda birra inizio a focalizzarle, alcune mancano ma ci rifacciamo in puntate successive.

anna_mara_annaAnna
Lei è quella forte della squadra, dalla gambata ampia vola quando corre. Il suo cervello non stacca mai, lo tiene perennemente in moto. E’ seria e caparbia, molto generosa ed in prima linea quando c’è bisogno di aiutare qualcuno. E’ spesso taciturna, non è sua consuetudine parlare a vanvera e per questo le sue parole sono sempre pesate ma non si tira mai indietro quando è il momento di ridere ed il vederglielo fare è una di quelle cose che fa bene al cuore. Da lei ho avuto consigli preziosi, un confronto con questa piccola grande atleta mi sta aiutando a crescere in corsa e nella vita.
Anna è il nostro solitario di diamante, pochi fronzoli e tanta luce.

Cesarina
La nostra bibliotecaria semi seria!
Donna dal cuore grande è la diplomatica per eccellenza. Sa dimostrare un aplomb da manuale in ogni situazione. Ha una grande autoironia e con lei è facile ridere e scherzare. E’ una talentuosa, ha nel sangue quella velocità di corsa che in molti, me compresa, devono sudare per raggiungere. E’ una compagnona ed averla vicina è sempre motivo di gran divertimento.

Mara
Amo Mara con passione! Ma non mi si fraintenda, è un affetto puramente di amicizia. E’ bizzarra, originale e matta. E’ capace di inventarsi acconciature senza logica per comodità di corsa senza preoccuparsi di cosa diranno gli altri.
Ragiona a senso unico ( quello della corsa) ed ogni tanto spegne il cervello rimanendo imbrigliata nei suoi pensieri. Parlarle alcune volte non dà risultato, nè ha senso. Una volta che si è bruciato il chip è impossibile rimetterlo a posto ed inutile tentare di farlo. Mara va accettata così, candidamente ingenua e sempre pronta ad esplodere in idee balzane ed irriverenti. Mai scontata ha un’energia positiva coinvolgente.
Mara è il nostro capitano ed è insostituibile!

Roby e MariaMaria
Come dice il Presidente è la mamma del gruppo perchè è la più “anziana” di tutte. Maria è come un giocattolo a molla. Tu dalle la carica giusta e lei ti avviluppa in una serie di fatti e misfatti dei dintorni e non. Grande donna di casa e di “Anagrafe” ne sa una più del diavolo. Lei è una che sa il fatto suo ed anche se non lo dice, nello sport vive di competizione. E’ una podista vecchio stampo, va dritta al cuore della corsa senza gps al polso o altre chincaglierie moderne. Vive la gara con la grinta di una tigre. E’ bello averla in compagnia perchè sta sempre allo scherzo ed è utile fonte di informazioni spicce. La sua amicizia è concreta e schietta.

Roberta
La dolce ma tenace Roberta. Lei ha la delicatezza di un fiore, il colore di un prato e la forza della natura. Nonostante non possa correre è sempre presente alle gare per tifare la sua squadra e per sfoggiare un meraviglioso sorriso che vince le difficoltà della vita. Roberta è una dalle idee chiare, ha carattere da vendere e noi Gelatine le vogliamo tutte un gran bene. Tra i compagni di squadra si trova a suo agio e chi ha la fortuna di camminare accanto a lei può godere della sua forza e positività.

Sonia
La tosta SoniaQuasi impenetrabile per me all’inizio, correndo con lei ho iniziato a capirla. E’ matura e seria. Ride poco e morde la vita con i fatti. Non va accarezzata molto, lei è una selvatica. Ama la corsa nuda e cruda, lei trae piacere dal semplice gesto di questo sport, ne ha bisogno per sopravvivere. Pur essendo molto diversa da me, le sono devotamente affezionata.

Io
Ho scoperto il significato di passione viscerale grazie alla corsa. Di seguito ho compreso cosa è una squadra ed i suoi valori. Ho picconato muri personali che non avrei mai pensato di scalfire. Ho trovato delle amiche speciali che sono la mia energia, viaggiare la vita con loro per me è come cavalcare un arcobaleno.

Questo lungo articolo è per voi Gelatine, per dirvi grazie per le corse, le risate, i confronti che mi regalate ogni giorno.
Senza ognuna di voi io non saprei più pensarmi.
Siete diventate la mia gioia e la mia luce.

La vostra Principessa.

Atletica falegnameria Guerrini

Società sportiva podistica di Borgosatollo (Brescia)