Atletica falegnameria Guerrini

Società sportiva podistica di Borgosatollo (Brescia)

Il ruggito dei leoni

settembre 10th, 2018

di Anna Zaltieri

La 6ª edizione della corsa dei Leoni viene inaugurata dagli ultimi ruggiti di un’estate che ci riporta a soffrire il caldo ma che non scoraggia una massiccia partecipazione di atleti.

In 33 della Guerrini ci schieriamo in partenza, appiccicati gli uni agli altri iniziamo a sudare già da fermi. Allo sparo tra una gomitata e l’altra ci facciamo strada per prendere posizione mentre il serpentone di gambe e di piedi si sgrana con un trottare furioso.

Il percorso è cambiato e quest’anno conta 10 chilometri esatti che sfuggono in un su e giù impegnativo battuto tra uno sterrato piuttosto scorrevole e asfalto.

Abituati al fresco delle ultime settimane le nostre forze fanno i conti con un caldo che appesantisce le membra. Per fortuna alcuni tratti sono ombreggiati e piacevoli da correre.

In riserva di energia mi metto il cuore in pace e accompagnata dal  Mister  mi faccio un “lento molto lento”. Per fortuna qualcuno ha invece corso con grinta ed energia ed ha portato a casa soddisfazioni e premi.

Primo dei Falegnami è Luca che con un tempo di 37:34 si merita un’indigesta medaglia di legno di categoria. Segue con un tempo di 38:46 il nostro inesauribile Presidente che si sta pian piano rimettendo in forma.

Riccardo mister sorriso Bana correndo in scioltezza, ferma il crono in 38:51 mentre Roberto Tononi di ritorno da un infortunio chiude in 39:05. Roberto Crescini non splende come sempre con un tempo alto per le sue doti, termina in 41:10.

Un altro leone da combattimento, Marco Botta sta pian piano avanzando con tempi che al momento non gli rendono giustizia, chiude in  41:32. Davide Serlini, il nostro baldo giovane, sbaglia tattica e scivola sul tempo di 41:58, lo aspettiamo al varco di grandi futuri successi.

Matteo Garza si riaffaccia alle gare con cautela in un tempo di 42:06. La decima gelatina, Stefano Boglioni pensando di essere andato forte, in realtà se la prende comoda in 42:17.

Anna Sandrini brilla più che mai e festeggia il suo compleanno con l’ ottimo tempo di 42:20, è seconda di categoria SF. Arrivano con lo stesso tempo Claudio e Simona in 42:41 e la nostra scheggia può brindare alla terza piazza della categoria SF40. Roberto Olivetti di cui invidio la grande calma, se la corre in 42:48 mentre lo Zanna, tra una manata ed una complimento chiude in 43:13.

Aldo, gagliardo e sfrontato come sempre, ferma il crono in 45:01 mentre il nostro Vice Pitagorico, Silver si suda un bel 45:24. Mauro Beccaris con un grintoso occhiale da corsa ferma il suo tempo in 46:03 mentre Vincenzo come uno scoiattolo fugge via in 46:41 ed è premiato, è infatti secondo di categoria, la SM65. Il neo papà Gianluca arriva al traguardo in 47:10, segue il segretario più originale del circo del podismo, Andrea Cavalli che chiude in 48:05.

Veniamo al ballerino più dotato del pianeta, colui che incanta le donne con i suoi ancheggiamenti, Antonio Avallone, Toni Boy che stampa un ottimo tempo di 48:16. Stefano Fiorina con le sue lunghe gambe corre in 49:00, segue in 49:24 un Giulio che continua a guardarsi le spalle per paura di avvistarmi.

Maurizio Boldori arriva sotto il gonfiabile in 49:31. Sergio Serana e Cesarina Nazionale arrivano quasi appaiati rispettivamente in 50:31 e in 50.33. Speculari a Sergio e Cesi, Giò Juve e Dario che  staccano i tempi di 50:55 e 50:58.

Enrico il pistaiolo, appesantito da vizi e stravizi, si conquista un tempo di 52:34 mentre il dolce Renato arriva al traguardo in 52:57. Io me la prendo comoda in un tempo di 53:56 mentre poco più in là si affacciano Rino e Maria rispettivamente in 56:08 e 56:53. Maria chiude la sua mattinata sul podio, è 2ª di categoria SF60.

Non siamo tutti soddisfatti dei risultati ma un’altra gara è stata archiviata, altra esperienza è stata fatta. Immagazziniamo carburante per le prossime sfide con gli avversari, con i nostri limiti, con le nostre  teste e rendiamo onore alla maglia!

La classifica completa.