Atletica falegnameria Guerrini

Società sportiva podistica di Borgosatollo (Brescia)

Il Grand Prix del Sebino non delude le attese

giugno 3rd, 2016

di Silver

Paratico_cover

Emozionante fase del XXVIII° Grand Prix del Sebino – Copyright http://www.atleticaparatico.it/

La festa della repubblica del 2 giugno per noi podisti bresciani è particolarmente attesa in quanto il calendario prevede la classica di Paratico, il “Grand Prix del Sebino“, gara di livello nazionale giunta all’invidiabile traguardo delle 28 edizioni, e che ha radunato sulle rive del lago d’Iseo circa 800 atleti divisi nelle diverse categorie. Come sempre la competizione è stata organizzata in maniera impeccabile dall’Atletica Paratico.

Una gara affascinante ma particolarmente temuta, vuoi per il caldo, vuoi per la durezza del percorso, da un paio d’anni addolcito nel dislivello ma allungato nel chilometraggio, 5 km per le donne (2 giri di 2,5 km) e ben 10 per gli uomini (quattro giri). Quest’anno ci eravamo illusi di fare una “passeggiata” visto che il cielo era nuvoloso e la temperatura non arrivava ai 20 gradi. Una pia illusione pre-gare, alla fine il percorso ha presentato il conto, come sempre salato.

Ore 9.00, prime a partire le donne. Son ben 127 le contendenti a scattare allo sparo dello starter. La vittoria non sfugge alla forte atleta del C.S. Esercito Eijafini Nadia che alla fine fiacca la resistenza della tenace Sara Bottarelli della Free Zone che a sua volta precede Patrizia Tisi (Atl. Gavardo) terza, a seguire Giulia Zanne (Atl. Brescia 1950) quarta e Clara Faustini (Running Team Sedena) quinta.

Prima delle nostre la brava Mara Papa che conquista uno splendido 4° posto di categoria, la SF35, seguita dalla giovane Jenny Rizzola, 17ª nella categoria SF e dall’inossidabile Maria Sandrini ottava nella categoria SF55.

Ore 9.Trio_Lescano40, partenza delle categoria over 50, 4 giri del percorso per 10 km totali . Quasi duecento alla partenza. Pronti sparo partenza e via a tutta birra, come se il traguardo fosse dietro l’angolo. Al primo passaggio si è già formato un gruppetto di soli cinque atleti che al passaggio successivo si trasforma in un quartetto che si giocherà la vittoria solo agli ultimi metri. La spunta il forte atleta del Lumezzane, Paolo Tomasoni che precede Lidio Scalvini dell’Atletica Poncarale, terzo Marco Premoli dell’Atletica Paratico, quarto l’eterno Giorgio Bresciani del San Rocchino, quinto Giorgio Bottarelli dell’Atletica Lumezzane.

Il primo dei nostri è stato il sempre più sorprendente Claudio Zambelli, 32° assoluto e 20° di categoria (SM50), seguito dal coach Luigi, 13° SM55, subito dietro Massimo Rizzola e Stefano Fiorina rispettivamente 23° e 24° nella SM50. Complimenti a loro e agli altri falegnami che hanno onorato la gara: Roby Olivetti, il sottoscritto, Giulio, Renato Lo Cicero, Antonio, il mitico Coppi, Angelo, Gianfranco, Bruno, Flavio, Severo e Rino.

Ore 10.40, partenza delle categorie maschili under 50, anche per loro 10 km di corsa. Circa 300 i partenti. Una gara tirata come raramente si è visto da queste parti. Volatona finale spalla spalla tra il marocchino Oukhrid Lhoussaine e il ruandese Rukundo Sylvain con entrambe che alzano le mani dopo l’arrivo. La vittoria è andata al “fotofinish” al marocchino Oukhrid, mentre il ruandese Simukeka Jean Baptite,vincitore dello scorso anno si è dovuto accontentare del terzo posto.

Tra i nIMG_4283ostri registriamo il buon è risultato Noè Gabusi 38° assoluto e 8° nella categoria SM40, seguito dal presidente Cristian 43° assoluto e 10° nella SM40, con Roby Crescini 63° assoluto e 12° nella cat. SM45. Un plauso a loro e agli altri falegnami Stefano “Riccio”, Riki Bana, Maurizio, Roby Zana, Ivan, Andrea, Gianluca, Boldori, Polini e Matteo Garza che ha dovuto ritirarsi per il riacutizzarsi di un vecchio infortunio.

L’impegno profuso ha permesso alla società di conquistare un onorevole quarto posto, dietro le corazzate Atletica Paratico e Atletica Lumezzane, e a un soffio dal Rebo Gussago.

Dopo le numerose gare di questo scorcio di stagione è stata aggiornata la Joinercup che vede sempre in testa Bruno Berta con 130 punti, tallonato a quattro lunghezze da Severo, con Giulio terzo a 8 punti dalla vetta.

In allegato le classifiche complete.

Risultati Grand Prix del Sebino