Atletica falegnameria Guerrini

Società sportiva podistica di Borgosatollo (Brescia)

I magnifici sette hanno la “Gambabuna”

luglio 17th, 2017

di Silver

Gambabuna2017_partenza

Prosegue la stagione del trail e delle corse in montagna. Domenica 16 luglio si è svolta a Caino la “IIIª Gambabuna Trail“, valida come  quinta tappa del Grand Prix di Corsa in Montagna della Valle Sabbia e dell’Alto Garda 2017, oltre che Campionato Provinciale di Societa Fidal Brescia.

Giornata soleggiata, aria frizzante e temperatura non particolarmente elevata che ha reso meno duro l’aumento di difficoltà di un percorso in parte rinnovato rispetto alle precedenti edizioni: oltre dieci km tra boschi, sentieri e mulattiere, con un tratto particolarmente tecnico in discesa dove bisognava stare particolarmente attenti.

Organizzazione perfetta in tutte le sue componenti. Consegna pettorali, ristori, spogliatoi, docce e decine di volontari sul percorso affinché tutto si svolgesse nel migliore dei modi.

La gara, circa 500 atleti al via, è stata vinta dal ruandese Primien Manirafasha (Atletica Futura) con il tempo di 43’50” che stacca di quasi un minuto il secondo classificato, Jean Baptiste Simukeka (ASD Vini Fantini), anch’egli ruandese, che chiude in 44’44”, ultimo gradino del podio per Neka Crippa (Atletica Trieste) in 48’01” che batte in volata il bresciano Andrea Bottarelli (G.P. Pellegrinelli), 48’02”, quinto Vincenzo Persico (Atl. Valli Bergamasche Leffe) in 49’13”.

In campGambabuna2017o femminile trionfo della rumena Anna Nanu (Atetica Gabbi) con il tempo di 56’02” che la spunta su Angela Serena (Atletica Lumezzane) in 53’32”, terza piazza per Nives Carobbio (Atletica Paratico) che ferma il cronometro a 57’42”.

Per quanto riguarda i nostri colori, sette i leoni di montagna che hanno onorato questa bellissima gara. Da incorniciare la prestazione del “Riccio” Bertocchi che chiude la sua fatica in 23ª posizione assoluta e 8° di categoria (SM40), con l’ottimo tempo di 55’30”. Da applausi anche le prestazione degli altri falegnami: Roberto Olivetti, Tony Avallone, Andrea Cavalli, Giovanni Coppi, Silver e Flavio Berardi.

La classifica completa.

In contemporanea con la gara di Caino l’hinterland gardesano era in quel di Bovegno per un’altra corsa bella tosta, la 33ª edizione della Quattro Campanili, che riservava ai podisti pochi tratti pianeggianti. Gara vinta per gli uomini da Marco Saia del G.S. Montegargnano, mentre in campo femminile il primato non è sfuggito a Sara Bazoli del Fury Hot Dog.

Sei i falegnami presenti al via:  Riki Bana, Maurizio Turchetti, Giulio Salvalai, Severo Pozzi, Renato Lo Cicero e Rino Voltolini. Compimenti a loro.

La classifica.

 

Atletica falegnameria Guerrini

Società sportiva podistica di Borgosatollo (Brescia)