Atletica falegnameria Guerrini

Società sportiva podistica di Borgosatollo (Brescia)

I falegnami onorano Corritalia 2018

marzo 19th, 2018

di Anna Zaltieri

Nonostante il meteo proponga per domenica 18 marzo ancora pioggia, la Corritalia 2018 si guadagna uno spicchio asciutto in una mattinata che tornerà a gocciolare verso mezzogiorno.

Campo Marte, un luogo a me molto familiare, brulica di podisti pronti per una nuova avventura in centro città. Il Gazebo dei Falegnami è già montato, imponente sembra raccontare la nostra voglia di esserci e di competere.

Una trentina i nostri pronti per questo agone cittadino, come criceti “pedaliamo” intorno all’anello del campo per scaldarci, la temperatura è perfetta, al fresco si sgambetta meglio. Il percorso di due giri misura poco meno di 7 chilometri, questo significa che si parte con il turbo e poi si innesta l’iniezione.

Ci posizioniamo avanti, incollati ai più veloci per non perdere secondi preziosi. Accanto ho Anna, insieme ci stiamo riprendendo e rimettendo in forma, poco più in là Roberta che tra mille dubbi partecipa e che concluderà alla grande, Simona non la vedo ma deve essere nei paraggi.

Allo sparo affrontiamo  un giro di lancio tra antipatiche pozzanghere, per poi prendere il largo verso la Brescia più centrale. E’ senz’altro una gara aritmica per curve, marciapiedi e per salite e discese quasi impercettibili ad occhio ma non da fiato e gambe.

Intravedo Giulio che, ancora appiedato, ci fa un servizio fotografico completo ma non riesco a salutarlo perché sono già tiratissma. Con Andrea, ancora una volta mio cavaliere, affronto questa gara con sofferenza perché oggi non ho molta energia, ma non mi importa do il massimo lo stesso, in fondo siamo abituati a soffrire e pochi chilometri non ci spaventano di certo!

Nel secondo giro ci aggancia il Mister, con lui terminiamo le curve e la salita che ci imboccheranno a Campo Marte per i 500 metri dell’anello corso con gli ultimi afflati che ho nei polmoni.

Termino in 31.01, ancora una volta sotto i 4.30, ancora una volta sono soddisfatta ma non abbastanza da fermare la scalata verso tempi più snelli. Cerco subito Anna per verificare anche il suo risultato, ha corso forte anche oggi e può essere orgogliosa del suo tempo di 29.04 e del piazzamento, è 3ª della categoria SF. Roberta, positiva, conclude in 34.25, mentre Simona in 29.40 ed è 3ª di categoria SF40. Complimenti alle mie compagne di squadra.

Primo degli uomini è Roberto Tononi che rimane in testa al gruppo, corre in scioltezza in 24.21 ed è 6° di categoria. Il nostro illuminato Presidente Cristian Tononi, ferma il cronometro in 24.35 ed è 2° di categoria SM45. Secondo di categoria SM50 in 25.17 è il” racconta storie” Roberto Crescini.

Maurizio Turchetti e Riccardo Bana arrivano quasi insieme con i rispettivi tempi di 25.36 e 25.41. Matteo Garza che sta pian piano risalendo la china, conclude in 26.25. Roberto Zanardini, detto lo Zanna, fissa il tempo di 26.52 mentre Stefano Boglioni che cucina meglio di come affronta le gare, ferma il cronometro in 27.25.

Con uno scarto di 12 secondi arrivano al traguardo gli amici, Roberto Olivetti in 28.01 e Silvano in 28.13. Stefano Fiorina che non molla una battuta chiude in 29.28 mentre Claudio sfila in 29.41. Sergio Serana trotta in 30.10 mentre in 30.40 conclude un ottimo Dario Anataloni.

Andrea sfila con me in 31.01 mentre il redivivo Maurizio Boldori termina in 31.35. Il “bandanato” Beppe Milani conclude in 32.17 , accodato a lui Antonio Avallone che danza in un tempo di 32.19. Bruno, reduce dalla maratona, ferma il crono in 33.09 mentre un secondo dopo sfila Angelo Scaroni. Chiudono con onore la classifica Severo e Rino che sgambettano rispettivamente in 35.44 e 36.23.

Vincitori assoluti di questa edizione di Corritalia 2018 sono Iacopo Brasi dell’Atl. Rodengo Saiano con il tempo di 21.42 e Silvia Casella del Free-Zone in 25.32.

Prossima tappa cittadina è la Vivicittà del 15 aprile, il centro storico ci aspetta per metterci alla prova ancora una volta con un percorso tutto da sbranare per far sentire la voce della nostra grande squadra.

La classifica completa.