Atletica falegnameria Guerrini

Società sportiva podistica di Borgosatollo (Brescia)

Ottimo secondo posto di società alla Orzi Old Ten 2018

ottobre 30th, 2018

di Anna Zaltieri

La pioggia incessante del sabato notte prima della Orzi Old Ten ha fatto venire qualche dubbio a molti se partecipare o meno ma credo che nessuno di noi abbia seriamente pensato di mollare. Eravamo infatti tutti presenti e grazie ad una schiarita momentanea del tempo anche tutti convinti di partire.

Il percorso di questa 10 chilometri è giocato in gran parte su asfalto ed è filante, peccato che dopo 2 chilometri circa abbia ricominciato a piovere copiosamente. In realtà è stato il vento a spadroneggiare ed avvilupparci in forti folate che sono diventate più crudeli una volta messo piede nella fanga e nelle pozzanghere del tratto sterrato.

Non so gli altri ma per me dal 5° chilometro in poi è stato sopravvivere alla forza del vento contrario ed alle gambe che man mano diventavano fredde e dure. Nonostante il Mister cercasse di coprirmi un po’, forti raffiche ci hanno preso d’assalto su più fronti.

Non è stato però invalidante per alcuni dei nostri prodi correre in queste condizioni perchè domenica 28 ottobre per alcuni è stata la giornata dei personali.

Partiamo dal gentil sesso.
Anna Sandrini in preparazione mezza maratona corre con una convinzione esemplare, in 39:48 abbassando i suoi tempi sui 10 chilometri ed arrivando 5ª donna assoluta oltre che 4ª di categoria SF.
Simona che si sta dedicando alla pista e quindi a distanze ben più brevi, si cimenta comunque con il mezzofondo e soffrendo un po’ il tempo, corre comunque in un ottimo tempo di 41:21 ed è 2ª di categoria SF40.
Io termino in 46:41 mentre più dietro una Cesi acciaccata chiude comunque soddisfatta con uno scatto finale da olimpionica in 49:25.

Per gli uomini il primo ad arrivare al traguardo dei nostri è il sempreverde Alessandro Massardi che 6° assoluto e 2° di categoria SM40, termina in 33:58. 10° assoluto e 5° di categoria SM40 in 34:45 è il vichingo Noè Gabusi.
Roberto Beatini è ottimo 1° di categoria SM55 in 36:09, dietro di lui in 36:12 c’è Roberto Tononi splendido 2° di categoria SM35. Luca chiude questo trio scendendo finalmente sotto la barriera dei 37 e stampando un ottimo tempo di 36:26.

Marco Botta in ripresa chiude in 37:03 seguito da un impeccabile Riccardo mister Sorriso Bana che ferma il crono in 37:04. Il Presidentissimo arriva al traguardo con Matteo Garza, chiudono la loro gara rispettivamente in 37:32 e 37:33. Maurizio Turchetti in pausa relax corre in 38:30 e subito dietro a lui un grande Davide Serlini che inizia a raccogliere i frutti degli allenamenti di Gigi, stampa un nuovo personale in 38:35 ed è 4° di categoria.

Lo Zanna che con la sua voce riempie gli spazi vuoti, corre in 39:26 ed è seguito in 39:34 dalla “decima Gelatina”, Stefano Boglioni, a ruota Claudio in 39:35. Roberto Olivetti trotta sotto l’acqua ad un buon ritmo e termina in 41:39 mentre il suo compare Silvano, il vice, ferma il tempo in 41:58. Mauro Beccaris ferma un ottimo tempo di 43:42 mentre Ivan che mi vedo sfilare accanto nei primi chilometri chiude in 43:54.

Un altro che mi sfila accanto è Stefano Fiorina che trotta in 43:58, più in là in 44:23 arriva un baffuto Andrea Cavalli oggi particolarmente allegro. Il montanaro Antonio Avallone lo vedo per un pezzo a distanza poi lo perdo di vista, termina in 45:36. Sergio Serana che si preoccupa per il mio chip, chiude la sua gara in 46:06, Dario Anataloni che come al solito nel dopo gara gira in deshabille, arriva al gonfiabile in 46:50.

Giò Juve sempre col sorriso sfila in 49:12 seguito un po’ a distanza da Bruno Berta e Renato Lo Cicero che terminano rispettivamente in 50:14 e 50:16. Termina la schiera di Falegnami Benedetti Luca che silenziosamente chiude in 58:29.

Nella classifica a squadre conquistiamo uno splendido e meritato 2° posto, dietro solo allo squadrone del Paratico. Questo risultato è il frutto come sempre, della collaborazione e della partecipazione di tutti. Complimenti a tutti i nostri e complimenti anche ai primissimi di questa competizione.

Ritornando alla gara, Batel Abdellatif del Rodengo Saiano è 1° assoluto in 32:47, Renato Tosi del San Rocchino è 2° in 33.00 e terzo Gibellini Mauro in 33:12.

Tra le donne spicca Monica Seraghiti del Brescia Marathon in 37:25, Clara Faustini di F.O. Running Team in 38:41 è 2° e 3° è la veterana Silvia Casella del Free Zone in 39:22.

La classifica completa.

26° Trofeo F.G. Falegnameria Guerrini: il commento

ottobre 9th, 2018

di Anna Zaltieri

Con una concorrenza di gare non da poco, la Run for Cure, la Scorrimella, la Stramanerbio, solo per citarne alcune, domenica 7 ottobre è andato in scena il 26° Trofeo dell’ Atletica Falegnameria Guerrini.

Sgomitando tra i numeri e le presenze ci imponiamo comunque nel circo podistico e raccogliamo una più che buona adesione grazie anche all’amicizia dimostrata da alcuni gruppi del giro Hinterland .

Al buio delle 5 alcuni sparuti Falegnami rintracciano il percorso battuto dall’acqua della notte, alla stessa ora anche il Presidentissimo è già all’opera per tirare i nastri di partenza. La prima nebbia autunnale rende il buio del mattino lattiginoso e sonnolento, ma l’aria fresca rinforza l’adrenalina dell’evento.

Mentre attrezziamo il palco, sbircio il ristoro dove le Gelatine in catena di montaggio preparano le cibarie, allegre ed organizzatissime mi fanno sorridere e desiderare di essere con loro. Tra le nostre donne sbuca Severo che armeggia con esperienza con pentole e pentoloni.

Nella folla ogni tanto incrocio con lo sguardo Renato e Stefano i nostri fotografi ufficiali che occhieggiano con i loro obiettivi e immortalano alcuni momenti della giornata , smorfie e volti. Ripresi dai loro occhi artificiali anche gli atleti che arrivano alla spicciolata e che si misureranno chi con il percorso breve di 4 chilometri, chi con il lungo di 12.

I primi a partire come di consuetudine, sono i bambini che affrontano il giro del centro di 1 chilometro, una sfida impegnativa per le loro corte gambette, qualche piccolo runner non regge alla tensione scoppiando in un gran pianto. Sono gli albori di carriere podistiche che ci auguriamo abbiano un futuro! Non piangono ma si spintonano come d’abitudine, gli adulti che recalcitranti entrano nel “recinto” di partenza.

Allo sparo di Costantino, oggi particolarmente rilassato, i corridori si lanciano verso il bel percorso che tocca sia l’asfalto che lo sterrato. La corsa si snoda infatti nelle pittoresche strade di campagna di Castenedolo incorniciate da lunghe file di alberi, da fresche frasche, cespugli e scorci di terreni che stanno assumendo i colori bruciati dell’autunno. La bellezza della stagione e del contorno non risparmia però il sudore ai partecipanti.

Dopo le premiazioni dei bimbi, teniamo d’occhio il cronometro per controllare i primi atleti che tagliano il traguardo Tirati dalla fatica raggiungono il centro sportivo, dai volti mi provo ad immaginare quanto sforzo gli è costato arrivare alla fine e più la fatica è visibile più li invidio per aver corso.

Oggi però non c’è tempo per correre perchè abbiamo un compito importante, piantonare il percorso in tutta sicurezza ed accudire i nostri amici ed ospiti. Particolare attenzione va ai primi assoluti che riceveranno premi speciali.

Primo uomo è Giacomo Mora della San Rocchino che riceve da Paolo Guerrini il premio alla memoria delle sorella Emanuela, argento è Khazzar Radouane delle F.O. Running Team, 3° e bronzo è Giuseppe Bresciani dell’Atletica Gavardo 90.

Paolo Guerrini premia anche la prima donna, la velocissima Sara Bazzoli dell’Atletica Gavardo 90 seguita dalla compagna di squadra Monica Morstofolini, 3° la vorace ed onnivora Dorina Salvi del Rodengo Saiano. Con noi sul palco in rappresentanza del Comune di Borgosatollo Marco Frusca dell’Assessorato allo sport.

Unico Falegname con dispensa dagli impegni della giornata per correre e tenere la propria posizione in classifica, un ottimo Riccio che si piazza 3° di categoria H.

Si conclude così una delle tante avventure della nostra grande squadra. Una squadra fatta di uomini e donne che quando collaborano fanno sentire che il gruppo ha una voce sola e ben udibile il cui messaggio è sempre solo uno: amicizia, sport, passione.

Un messaggio che una volta all’anno è importante condividere anche con gli altri gruppo e con chi ci ha onorato della propria presenza rendendo questa una delle solite, speciali domeniche del podismo bresciano.

Corriboschi 2018 … sempre un piacere correrla!!

ottobre 1st, 2018

di Anna Zaltieri

Settembre chiude i battenti con l’VIIIª edizione della Corriboschi, gara che oltre ad essere ben partecipata è anche molto pittoresca dal punto di vista paesaggistico, Cazzago San Martino con le sue verdi colline ne è infatti la cornice.

La temperatura è perfetta per correre, fresco ma non troppo. Il fermento si percepisce a pelle, i volti di atleti veloci sono molti, i risultati che otterremo avranno un valore aggiunto visto che ci batteremo con podisti di spicco, un confronto a livelli più alti dà più sapore ai propri successi.

In 36 prodi tra Falegnami e Gelatine ci presentiamo sotto il gonfiabile di partenza, molto compressi e direi anche abbastanza indisciplinati, ci zittiamo per il minuto di silenzio in ricordo del ex presidente dell’Atletica Bedizzole, Luigi Porrini che il sabato sera si è spento a 74 anni, dopo aver vissuto una vita per l’atletica.

Dopo l’applauso, come un tappo di champagne che viene liberato, il gruppo esplode col botto, rischiamo di cadere ma manteniamo l’equilibrio cercando di liberarci il prima possibile dal budello in cui siamo stati ingabbiati e corriamo verso le dolci colline del paese.

Ribadisco la bellezza di questa gara, il percorso oltre ad essere ameno e completamente asfaltato è scorrevole, i 6 km di noi donne hanno salite morbide compensate da lunghe discese, nonostante quindi un buon dislivello la gara è abbastanza veloce. I 10 km degli uomini sono più tosti sia per i 4 chilometri in più sia per una lunga salita di quasi 1 chilometro che li mette alla prova.

Un bel duello in casa Gelatine ci diverte e tiene alta la tensione competitiva. Anna e Simona battagliano sul percorso, Simona supera Anna che reagisce in volata passando la compagna di squadra, ottengono lo stesso tempo di 23.40 ed entrambe finiscono a podio. Anna è 4° di categoria SF ed 8° assoluta e Simona 2° delle SF40 e 9° assoluta.

Io termino 10° di categoria SF40 col tempo di 26.51. Oltre al Mister che ormai è il mio angelo custode e mi controlla passo per passo, ringrazio tra tutte le voci che mi hanno tifato, Andrea Cavalli che iniziava il secondo giro ed ha trovato il fiato per incitarmi la volata. Roberta Baldini, con la solita tempra da guerriera è felice di aver corso senza problemi fisici e termina con il tempo di 31.40.

Tra gli uomini raccogliamo successi senza dimenticare che anche chi non è premiato per noi è un vincente solo per il fatto ci aver partecipato.
Passiamo ai numeri .

Primo della squadra è il redivivo Alessandro Massardi che termina 10° assoluto ed è 3° della categoria SM40 in un tempo di 34.39. Noè Gabusi è 4° della stessa categoria in un tempo di 35.22. Roberto Beatini che non smentisce la sua forma ed il suo “piè alato” è 1° della categoria SM55 col tempo di 36.14. Il goliardico Stefano “Riccio” Bertocchi è 4° di categoria SM45 e ferma il cronometro in 36.31. Roberto Tononi raccoglie con intelligenza un bel 2° posto di categoria SM35 con 37.08.

Il nostro illuminato ed illuminante Presidente soffre le salite e chiude in 37.17. Manca a questo gruppo Luca che si ferma al 6° chilometro per problemi con la famigerata bandelletta tibiale. L’ “ultraleggero“ Maurizio Turchetti passa sotto il gonfiabile in 38.35, mentre Matteo Garza più in là in 39.05.
La voce della coscienza del gruppo, lo Zanna chiude in 40.14, mentre Riccardo Mister Sorriso Bana scoppia e termina con un tempo alto per le sue gambe, 41.08.

Il riflessivo Roberto Olivetti arriva al traguardo in 41.27 mentre il pitagorico Vice Silver ferma il crono in 43.35. Il “barbetta” Ivan lo vedo passare prestante in 44.24, accodato di qualche secondo c’è Mauro Beccaris che con passo regolare arriva al traguardo in 44.37. Stefano Fiorina che ai nostri incitamenti all’arrivo risponde con un bel sorriso e chiude in 44.41.

Andrea Cavalli la voce acuta del gruppo è arruolato in 44.50, poco dopo arriva Vincenzo che con la sua corsa in costante progressione chiude in 44.54. Gianluca Alberti che mi sfila in parte con un incoraggiamento, corre in 45.21, mentre Tony Boy che alla faccia dei dei secondi che scorrono si ferma a bere, arriva al traguardo in 46.09. Più sotto nella classifica e troviamo Sergio Serana che quatto quatto chiude in 46.50.

Giulio il nostro fabbro di fiducia sfila in 47.50, mentre Dario Anataloni che becco sempre in deshabillé dopo la gara e forse lui non si è nemmeno accorto, se la corre in 47.53. Appena dietro Beppone Milani sfila in 47.57 e poco più in là Coppi e Boldori chiudono in 48.34 e 48.40.

L’ ultimo ma non meno nobile gruppo della Guerrini, è capitanato da Angelo Scaroni, l’occhio azzurro per eccellenza che termina in 50.13, mentre Bruno gli si accoda in 50.39. Enrico Gorni che al momento fa andare più la bocca che le gambe chiude in 51.05. Poco più in là Rino corre e se la ride sotto i baffi con un tempo di 53.42. Nato stoico nella sua calma, termina in 55.40 mentre Severo chiude il gruppo in 59.22.

Sara Bazzoli

Nella classifica di società maschile, grazie alla partecipazione ed al sudore di tutti siamo 3° assoluti e veniamo orgogliosamente premiati.

Non dimentichiamo per dovere di cronaca i piedi più veloci della giornata.
Tra gli uomini la spunta con un tempo stellare di 32.05, Batel Abdellatif dell’Atletica Rodengo Saiano Mico, lo segue in 32.11 Kabir Hicham dell’Atletica Valle Brembana, chiude il terzetto Amsellek Nesim dell’Atletica Chiari 1964 con il tempo di 32.26.

Il gentil sesso vede sul gradino più alto del podio Sara Bazzoli dell’Atletica Gavardo 90 in 22.05, la segue Monica Seraghiti dell’Atletica Brescia Marathon col tempo di 22.26. mentre il bronzo va a Valeria Tiburzi dell’Atletica Paratico che chiude in 22.59.

Che altro dire dopo tante parole? Solo complimenti a tutti!

Le classifiche complete.