Atletica falegnameria Guerrini

Società sportiva podistica di Borgosatollo (Brescia)

Grand Prix del Sebino: il ritorno!!

maggio 2nd, 2018

di Andrea Cavalli

Primo maggio, data insolita, ma dopo un anno di stand by ritorna il “Gran Prix del Sebino“, giunto alla trentesima edizione, organizzato dall’Atletica Paratico, sempre nella solita bella location di Paratico sul lago d’Iseo.

L’organizzazione, forse per l’anno di stop o forse per aver anticipato la data, paga lo scotto e si ritrova con solo circa 500 iscritti, a fronte di cifre ben più importanti degli anni precedenti

La manifestazione è suddivisa in più batterie. La prima batteria scatta per le donne e gli over 60: due giri del percorso, come sempre bello nervoso e ondulato, per cinque chilometri totali. La migliore delle nostre è Simona Piovani, 30ª assoluta e ottava di categoria (SF40), abbiamo poi la Cesi nazionale, terza di categoria (SF55), con stessa posizione arriva Maria Sandrini, però nella categoria SF60, tra loro due si inserisce Sonia Tononi, 86ª assoluta. 

La seconda partenza è dedicata agli over 50 per dieci chilometri, ben quattro giri del percorso, nella quale va in premiazione il pittore Roberto Crescini, 15° assoluto e nono di categoria, la SM50. In questa batteria erano presenti Olivetti Roberto, Claudio Zambelli, Stefano Fiorina, Boldori Maurizio, Anataloni Dario e Voltolini Rino, che si sono ben comportati.

La terza, sempre di dieci chilometri, era riservata agli assoluti, ai master under 50 e agli allievi. E’ la batteria che per noi falegnami raccoglie maggiori soddisfazioni. Il primo è il rientrante Noè che giunge 21° assoluto e sesto di categoria (SM40). Abbiamo poi settimo nella SM45, Stefano Riccio, una certezza per l’AFG, categoria dove troviamo decimo il Presidente Cristian seguito di una lunghezza, 11°, da Maurizio Turchetti, mentre il Zanna è 17°.  Il fratello del presidente, Roberto Tononi, nonostante qualche acciacco è buon 13° nella SM35. Tornando alla cat. SM40 troviamo infine Riki Bana 20°, Botta Marco 21° e il sottoscritto 40°

Nonostante, per motivi vari, non fossimo a pieni ranghi, la buona prestazione dei singoli ha permesso di conquistare un prestigioso terzo posto nella classifica di società, dietro i colossi Atletica Paratico e Brescia Marathon, ma davanti a team del calibro del Rebo Gussago, del Gavardo, del Lumezzane e del Free-Zone.

La classifica completa.

Peccato che una gara di livello nazionale come questa che negli anni precedenti vedeva anche la presenze di atleti di caratura non indifferente, abbia perso il suo fascino …  sarebbe bello farla ritornare agli antichi splendori, come altre gare altrettanto affascinanti, la Diecimiglia del Garda piuttosto che La Freccia dei Quartieri, solo per nominarne alcune,  ma servirebbe maggior cultura dell’Atletica Leggera e non di maggior atleti che acquistano un paio di scarpe e la domenica, non sapendo cosa fare, vanno a correre nel primo posto che capita …

Cucchetto mountain run: complimenti!

maggio 2nd, 2018

Andrea Cavalli

Il titolo esprime non solo la mia semplice opinione, ma anche quella dei falegnami presenti. Domenica 28 aprile, nel panorama bresciano sono state organizzate ben sei gare (forze sprecate per nulla?), competitive e non, ma quella di Serle resta forse la più degna di nota.

Partenza da manuale per solo, purtroppo, un centinaio di partecipanti, che dopo una breve discesa chiama all’appello la buona volontà di tutti: salita salita salita.

Il percorso si snoda tra sentieri di montagna, strade sterrate, corsi d’acqua fortunatamente asciutti, prettamente in salita ed in discesa, l’unico falso piano leggero lo si corre nella parte finale, circondato da cave di marmo.

In definitiva un percorso duro per le salite impegnative, tecnico e difficile per le discese ma con dei paesaggi naturali non indifferenti. Chapeaux all’organizzazione e all’organizzatore Mauro Tedoldi.

Uniche pecche, se mi permettete (forse perchè non ho capito nulla io), sono il regolamento di questo torneo un po’ farraginoso e macchinoso, e i km portati da otto a undici e mezzo, capita il cambio di percorso per svariati motivi, ma un avviso agli atleti non guasta mai!!

Sette i falegnami presenti: il sottoscritto, Cristian, Toni Avallone, Severo, Roberta, Cesi e la Maria, con il presidente primo dei nostri e settimo assoluto.

Resta un peccato il fatto che questo tipo di gare, come tante altre del Torneo Podistico, vengano sottovalutate e snobbate.

Per la cronaca, la classifica completa la potete trovare sul sito ufficiale della manifestazione.