Atletica falegnameria Guerrini

Società sportiva podistica di Borgosatollo (Brescia)

Aforisma della settimana

maggio 6th, 2016

La corsa mattutina
è la bellezza della purezza.
La corsa serale
è la luminosità della semplicità.”

                                                                             Sri Chinmoy

 

A Buffalora si ritorna a far la voce grossa

maggio 26th, 2016

di Anna Zaltieri

IMG_4127

A Buffalora vale la pena andare per vedere lo Zanna fare il padrone di casa e mettere tutta la popolazione sull’attenti, dalle auto che per sbaglio imboccano il percorso di gara ai malcapitati autobus che attraversano il quartiere nell’ora di punta della competizione. Come un Vigile integerrimo scuote la testa e redarguisce tutti.

Mercoledì 25 maggio il Trofeo Acli Bettole Buffalora oltre al “capo della combriccola” vede anche un buon numero di atleti pronti per correre. Molti i Falegnami e tutte le Gelatine presenti!  Anna, la Princy e Simona, la Scheggia, infortunata, sono in versione tifo e fotografe.

UnIMG_4126 intrepido gruppo di piccoli atleti sono pronti per correre, tra di loro anche i nostri. Con le gambette instabili partono allo sparo come schegge, negli sguardi la consapevolezza di fare qualcosa di grande ed importante.

Qualche bimbo sorride, alcuni piangono altri fanno una volata spinta al limite, da colonna sonora gli ululati di mamme, papà e zii che tifano con entusiasmo. I nostri piccoli atleti sono Cecilia Piantoni, 10ª di categoria , Andrea Mola 12ª e Paola Tononi 13ª della P mentre nella categoria P1 c’è Renato Lo Fede accompagnato dal nonno Severo, è 10°. Tra i più grandi Eleonora Crescini, slanciata e leggera come una gazzella che si guadagna il 3° posto di categoria.

Lo sparo arriva anche per gli adulti che fotografiamo in partenza ed andiamo ad attendere agli ultimi 500 metri. Ben diversi sono i volti ad inizio gara, la concentrazione è ancora lucida, gli sguardi vigili, all’arrivo invece tutto è sudore ed annebbiamento.

Soddisfazioni senza fine ci regala il nostro istrionico President che sgamba 1° di categoria e 3° assoluto. Secondo della stessa H è Riccardo Morandini, dove troviamo 4° e quindi premiato il serafico Roberto Crescini. Il podio saluta anche la 5ª piazza di Claudio in forma e “slegato” dal compagno di avventure Massimo che se la corre con calma.

IMG_4124Jenny Rizzola o Pizzola come preferisce chiamarla l’Hinterland… è 3ª di categoria e dopo alcune chiamate riesce a conquistare un posticino sul podio. Il nostro diamante Anna Sandrini, in imminente partenza per il mare, è 1ª di categoria e viene affiancata da Mara, la pazza capitana che ferma il 3° posto. Cesarina nazionale va a premi nonostante sia in un periodo di stanchezza e si porta a casa il sacchetto della 4ª donna cat N.

Debutto “strepitoso” per Carlo Piantoni che tiene il passo di una Roberta in ripresa ed in ottima forma.

Al termine della gara i soliti schiamazzi di noi Gelatine pronte ancora una volta ad un’uscita a 9 e rigorosamente tutta al femminile.

Le classifiche complete.

 

Dove andiamo a correre?

maggio 23rd, 2016

Mercoledì 25 maggio

  • Buffalora - “25° Trofeo Acli Bettole Buffalora”,  gara Hinterland Gardesano di 7 km.
    Partenza ore 19.30 presso Circolo Acli Buffalora
    Info030 2305247 (Salvati Albino)
    Vale 2 punti Joinercup

Venerdì 27 maggio

  • Brescia - “3° Trofeo Ducos”,  gara Hinterland Gardesano di 7 km.
    Partenza ore 19.30 presso la Parrocchia Le due Sante, presso Questura Brescia
    Info338 7637358 (Rotondo Antonio)
    Vale 2 punti Joinercup

Domenica 29 maggio

  • Baitoni di Bondone (Trento)  - “Sulle rive del Lago d’Idro- 4ª Prova Golden Cup”,  gara Hinterland Gardesano di 10 km.
    Partenza ore 9.00 presso Idroland a Baitoni
    Info340 3506704 (Gualdi Roberto)
    Vale 4 punti Joinercup

  • Pertica Bassa - “XIIª Edizione del Giro del Monte Zovo”,  gara Nazionale Fidal di corsa in montagna di 19 km.
    Partenza ore 9.00 presso Frazione Levrange “Paese Vecchio”
    Info328 2913171 (Manuel Nicola Becchetti)
    Vale 2 punti Joinercup

Da Gussago con onore: quarti nel Campionato Regionale di Società

maggio 23rd, 2016

di Anna Zaltieri

Falegnami Gussago


Il caldo ed il sole hanno fatto capolino
domenica 22 maggio giusto in tempo per rincarare la difficoltà nella “IV °10 mila della Pieve di Gussago” organizzata dalla Rebo Gussago, valida come ottava prova del Grand Prix Provinciale Fidal di Società, oltre che prova unica Campionato Regionale Master, sempre di Società.

Gara importante, lo si legge dalle presenze di atleti di un certo valore e dall’ansia sui volti di tutti, il chip bisogna ammetterlo inspira sempre una certa riverenza, un po’ di timore.

Io sono pronta ed ancora per un periodo in versione di fotoreporter, Roberta parte con me, insieme imbocchiamo il percorso di gran passo iniziando a chiacchierare come nostro solito. Scorriamo gli atleti in riscaldamento, come stormi di uccelli si muovono in gruppo, si disperdono e si riallacciano quasi per darsi coraggio a vicenda.

Camminare nelle viuzze della Pieve è molto piacevole, abbiamo scorto angoli romantici e dal sapore antico, tra lavatoi e fontane di un tempo ci siamo lasciate andare a nostalgici ricordi.

E’ tempo per la mia compagna di lasciarmi, Roberta vuole accodarsi a qualche Falegname o Gelatina per corricchiare, peccato che scelga il treno sbagliato, quello di Maurizio che la sfianca con una velocità eccessiva. A raccoglierla per fortuna ci pensa il gentil Sergio Serana, uomo di costanza e di testa che la scorta fino al traguardo.

Lasciamo queste paPippio_Gussagorentesi un po’ guascone per tornare alla gara, quella seria, quella tosta che non lascia tempo a pensieri ma che conosce solo fatica ed oggi in particolare un caldo a cui nessuno era più abituato.

Il gruppo di testa è leggero e silenzioso, tra di loro gli alieni. I nostri primi guerrieri sono il cervello della squadra, il nostro mirabile Presidente e Noè, una statua in movimento. Entrambi sono premiati, grazie alle loro gambe veloci, Noè è 20° assoluto e 6° di categoria col tempo di 35:30 e Cristian termina 24° assoluto e 7° di categoria con 35:52 di tempo. Anche Roberto Crescini con 38:10 va a premi ed è 8° di categoria, peccato sia fuggito così tocca a me impersonarlo ed accollarmi un gran tifo ”pro Roby”.

Grandi soddisfazioni dalle Gelatine, Anna è 4ª di categoria con 43:20 e sorride dal podio mentre Mara, 46:16 è 5ª di categoria ed il podio lo perde perchè non sente il suo nome, chissà a cosa stava pensando!

Falegnameria_premiata_GussagoNon è finita qui, la squadra è 4ª nella classifica maschile di società per quanto riguarda il Campionato Regionale e quinta nel Gran Prix Provinciale, orgogliosamente torno alle premiazioni per ricevere targa e salami ed il tifo che non posso avere in questo momento me lo godo da lì!

Per dovere di cronaca la gara è stata vinta da Maguhe Lukas Manyika del S. Rocchino con un tempo di 32:14, segue El Kasmi Mohammed del Rodengo Saiano in 32:20 e Belghiti Mustafà, Atl. Lecco-Colombo Costruzioni in 32:36.

Prima donna è la sorridente Sara Bottarelli del Free Zone col tempo di 36:09, davanti a Patrizia Tisi dell’Atl. Gavardo ‘90 con 37:17, terza Elisa Battistoni dell’Arieni Team con 38:21.

Qui sotto il link della classifica completa.

Pieve di Gussago_risultati

—————————————————————————————————–

Una postilla va fatta per la gara Hinterland di venerdì 20 maggio, in programma il 2° Trofeo Ristorante Pizzeria Exotic in località Pieve di Manerba. In pochissimi purtroppo tra Falegnami e Gelatine si sono fatti valere in un agone con un percorso particolarmente suggestivo. Molti sono stati i saliscendi panoramici in cui squarci di lago occhieggiavano fino ad aprirsi in panorami di lago pieni e limpidi.

Una serata tersa ha accompagnato i nostri atleti a correre faticosamente anche sulla spiaggia di ciottoli e ad arrampicarsi su per scale e salite importanti. Il tutto sotto gli occhi incuriositi di turisti per lo più stranieri divertiti da una passerella di sudati atleti.

E’ andata a premi la giovane Eleonora Crescini che arriva 3ª di categoria. Anche Mara che sta mietendo successi, arriva 2ª di categoria e ritira il meritato sacchetto.

E il Presidente? Tutti a pensar male invece se l’è semplicemente presa con calma ed ha tirato un compagno di squadra.
Correre è anche questo…

Concluso il giro podistico dell’Isola d’Elba: premiati Stefano e Silvano

maggio 22nd, 2016

di Silver

IMG_3878

Capoliveri (Portoferraio) – Dopo una settimana e cinque tappe combattute fino all’ultima energia è calato il sipario sul 26° giro Podistico dell’Isola d’Elba. Sia per la competizione maschile che quella femminile si è dovuto attendere attendere l’ultima tappa di Capoliveri, en passant la più bella del giro, per decretare i due vincitori.

La vittoria tra le donne è andata alla romana Federica Proietti della Calcestruzzi Corradini che, uscendo alla distanza, ha battuto la compagna di squadra Martina Facciani, in testa per le prime tre tappe. Terza, non molto distante, la plurinazionale Gloria Marconi, dell’ASD La Galla di Pontedera, vincitrice dell’edizione del 2015.

IMGP7260Tra gli uomini la competizione è stata ancora più serrata e incerta fino algli ultimi chilometri. Alla fine ha trionfato l’elbano Alessandro Galizzi, secondo l’anno scorso, che trionfa davanti a Battelli Paolo, con un minuto di vantaggio, che dopo cinque durissime tappe è un inezia. Terzo, confermando la posizione del 2015, il bresciano della San Rocchino Davide Boroni.

Come diversi anni a questa parte, sempre numerosa la presenza sull’isola dell’Atletica Falegnameria Guerrini, anche se quest’anno, per problemi e infortuni vari, erano più i competitivi e gli accompagnatori che i competitivi.

Scorrendo la classifica assoluta troviamo solo due falegnami che hanno concluso le fatiche elbane: Stefano Fiorina e Silvano Treccani che si sono battuti come leoni riuscendo a entrare nella premiazione finale rispettivamente come 7° e 8° nella categoria SM50.

IMGP7252Da alcuni anni accanto alla competizione ufficiale sono state introdotte anche le gare non competitive, con gli atleti che indossano il loro bravo pettorale e che si sfidano sullo stesso percorso degli assoluti. Due di queste tappe sono state vinte dal nostro bravo Renato Lo Cicero: la seconda di Lacona e la quarta di Marina di Campo, la più lunga del giro, quasi 14 km.

Complimenti a lui, a Stefano e Silvano, e a tutti i falegnami che non hanno lesinato il loro tifo lungo le splendide strade dell’Isola d’Elba.

La classifica finale.

Prima fotogallery facebook.

Seconda fotogallery facebook.

 

I falegnami in trasferta all’Isola d’Elba

maggio 19th, 2016

di Silver
Falegnami_Elba

C’era una volta il giro podistico dell’Isola d’Elba che portava sulla ridente isola toscana, piena di memoria storica napoleonica, centinaia di podisti pronti a darsi battaglia sui suggestivi saliscendi dei quali l’isola è piena.

Anche se purtroppo nel corso degli anni la corsa ha visto ridursi progressivamente il numero degli iscritti, il giro a tappe elbano rimane sempre unico nel suo genere ed è sempre un piacere parteciparvi, anche solo per il fatto che è un ottimo pretesto per farsi una bella settimana di vacanza e staccare dallo stress della vita di tutti i giorni.

Quest’anno, la 26ª edizione, gli iscritti, tra competitivi e non, sono poco più di trecento, tra i quali quattro baldanzosi falegnami , con bel gruppo di accompagnatori al seguito pronti a far sentire il proprio tifo: Vincenzo Zanardini, Sergio Brioni, Stefano Fiorina e il sottoscritto.

Al momento che scrivo sono state effettuate tre tappe. La prima, lunedì 16 maggio, la classica di Portoferraio, sulle mure medicee del centro storico, di soli 6 km, tutti da correre i apnea, dove ha trionfato la cesenate Martina Facciani davanti a Gloria Marconi, terza Federica Proietti. Tra gli uomini la vittoria è andata al forlivese Luca Benini che batte allo sprint Alessandro Galizzi e il bresciano del San Rocchino Davide Boroni, con Paolo Battelli poco dietro. Stefano_Elba

I nostri: Sergio Brioni 2° nella cat. SM55, Vincenzo 8° cat SM60, mentre Stefano Fiorina e il sottoscritto strappano rispettivamente il 6° e l’8° nella cat. SM50.

La seconda tappa si è svolta sull’inedito percorso di 10 km del camping di Lacona. Il bel tempo ha garantito uno spettacolo che ha lasciato il segno. Ancora uno sprint vincente di Luca Benini su Alessandro Galizzi, mentre Paolo Battelli chiude al terzo posto approfittando di una leggera crisi di Davide Boroni. Tra le donne pronta rivincita di Gloria Marconi su Martina Facciani, sempre terza Federica Proietti.

Tra i falegnami egregia prova di Stefano Fiorina che conferma il 6°posto di categoria della prima tappa, mentre gli altri si difendono come possono.

La terza tappa, in località Rio nell’Elba, è una delle più classiche e spettacolari del giro, con la temibile salita del Volterraio che presenta pendenze da capogiro.

Una tappa che riserva sempre sorprese e che anche quest’anno non ha deluso: dal sofferto ritiro del leader Luca Benini per il riacutizzarsi di un infortunio, alla spettacolare sfida della coppia Galizzi-Battelli, con il secondo che va in fuga, ma che finale viene raggiunto e staccato da Galizzi, che vince e conquista la testa della classifica generale. Davide Boroni è terzo di tappa e nella generale. Silvano_Elba

Tra le donne spettacolare impresa di Federica Proietti che stacca le dirette avversarie, coglie la vittoria di tappa e si porta a soli 19 secondi da Martina Facciani, mentre Gloria Marconi scende al terzo posto a un minuto e mezzo dalla testa della corsa.

Una giornata in chiaro-scuro per i colori dell’Atletica Falegnameria Guerrini. Da un lato dobbiamo purtroppo registrare i ritiri di Vincenzo Zanardini e Sergio Brioni, mentre dall’altro abbiamo la splendida prova del sottoscritto, per inciso questa è da sempre la tappa che preferisco, che giunge 6° di categoria (SM50) e stacca di una ventina di secondi il compagno di squadra Stefano Fiorina, 7° sempre negli SM50.

Alla fine le soddisfazioni maggiori arrivano dai non competitivi dove nella seconda tappa di Lacona registriamo la vittoria del nostro Renato Lo Cicero che taglia il traguardo a mani alzate. Chapeaux!

Oggi, giovedì 19 maggio, giornata di riposo e recupero in attesa delle temibili ultime due tappe di Marina di Campo e Capoliveri.

Dal Benaco al Sebino .. i nostri colori sono sempre i più luminosi!!

maggio 17th, 2016

di Anna Zaltieri

Coppi_Sedena

Domenica 15 maggio, ore 7.25 la prima bella immagine della giornata è Maria che fuori casa, in divisa di squadra, spazza il fogliame accumulato nella notte. E’ questa “netturbina” improvvisata che oggi mi farà da taxista, con lei scorazzerò sul Pandino per le campagne dei dintorni, direzione Sedena di Lonato al Trofeo Luciana Podavini-Vittorio Bertini.

La mattinata è incerta, pioverà? Non pioverà? Cosa indossare? Portare l’ombrello o no? Il Riccio però di una cosa è sicuro … è ancora ubriaco dalla sera prima, ha bevuto come un alpino in trasferta ad Asti già che siamo in tema … e fatica a reggersi in piedi, eppure corre e nonostante una fermata diciamo tecnica visti i bagordi, va a premiazioni. Beh se non sono matti non li vogliamo!

Oggi ho compagnia, Roberta dato che il percorso è molto impegnativo decide di passare la mano e di infangarsi insieme a me nelle stradine sterrate battute ieri da una pioggia copiosa e disastrosa in alcune zone della provincia. La nostra è più una passeggiata di pochi passi, giusto il tempo di scattare foto ed incitare i nostri coraggiosi compagni di squadra che ci scorrono in parte già sporchi di fango, pare siano andati in guerra.

Il nostro tuonante Presidente oggi si impone di non tirare ma chi gli crede? Arriva 2° di categoria e dalle sgambate che ha allungato non andava proprio in riserva…

Il Riccio è secondo dei Falegnami e qualche cartuccia esilarante la riesce a sparare, il vino non lo ha azzittito del tutto, termina 7° degli H. Lo Zanna che ama andare forte in allenamento e risparmiarsi in gara oggi invece direi che chiude un’ottima prestazione e può essere soddisfatto, è 24° di categoria.

Massimo e Claudio ormai sono coppia fissa ed arrivano quasi affiancati, a dir la verità Massimo pare avere sempre un goccio di “birra “ in più del collaudato compagno, sono 9° e 10° tra gli I.

Giulio_SedenaAndrea Cavalli che mitraglia lame verbali alla prima occasione chiude la sua gara con una compostezza invidiabile ed in 28° posizione di categoria. Giulio che ormai noi donne ci apostrofa con ironia mira dritto l’ultima salita per guadagnarsi la 28° piazza di categoria. Roberto Olivetti che sto iniziando ad apprezzare e conoscere solo ora arriva sorridente e quasi fresco al traguardo in 19° postazione.

Giovanni Coppi, 38° di categoria, libero e felice alza le braccia per farsi fotografare, non preoccuparti Giovanni non ti dimentichiamo! Gli occhi azzurri di Angelo Scaroni 11°, puntano l’arrivo e sorridono nonostante la fatica . Lo seguono Bruno dominatore della Joiner e 43°, Gianfranco 12° e di seguito Severo, 13° in partenza per l’Elba.

A chiudere la nostra squadra è Maria, 12° di una categoria tosta, che ci accenna col poco fiato che le rimane che è tutta salita.

Al momento delle premiazioni il tifo per i premiati della nostra squadra si fa sentire, soprattutto il President riceve un tifo da stadio e se lo merita, con tutto quello che fa per la squadra per noi ha gli allori in testa perenni ma il teatrino non finisce qui perché sketch simpatici ed a senso unico vengono messi in scena dall’incontenibile Riccio.

IMG_3847Dalle dolci e verdi colline di Sedena ci trasferiamo metaforicamente sul lago di Iseo dove oltre al fermento per la preparazione della passerella di Christo si muove anche un via vai di atleti per la panoramica Stramontisola.
Alla competizione hanno partecipato anche tre nostri prodi che si sono portati a casa ottimi risultati.

Riki Bana che ama in modo particolare i chip arriva 21° assoluto e sgamba in un tempo di tutto rispetto di 34:11.

Le due Gelatine Anna e Mara sono in forma smagliante e conquistano grandi soddisfazioni. Anna è 8° assoluta in 37:25, mentre Mara che ha finalmente connesso la testa alle gambe chiude 16° con un tempo di 40:24.
Complimenti a tutti i nostri compagni di squadra!

Stracastelletto … è stato bello esserci!!

maggio 14th, 2016

di Silver

Giovedì sera si è svolta laIMG_3514 Stracastelletto – 4° Memorial Gigi Mancini“, che  piano piano sta trovando spazio nel panorama delle gare bresciane. Sono stati registrati circa 400 iscritti compresi i numerosi camminatori.

E pensare che la giornata non prometteva niente di buono, molto perturbata, con un bel temporale pomeridiano, che ha fatto temere gli organizzatori che si concludesse con un bel flop.

Fortunatamente un’ora prima della gara Giove Pluvio ha concesso una bella tregua e gli atleti, come d’incanto, sono arrivati a frotte, tra i quali una trentina dell’Atletica Falegnameria Guerrini, dimostrando una volta di più di essere una società unita, che corre per il piacere di correre senza guardare se la gara rientra in qualche campionato o meno.

IMG_3529I partecipanti sono stati ricompensati da un bel percorso di 9 km (2 giri cittadini) che seppur completamente pianeggiante, era impreziosito dal suggestivo passaggio nel laghetto “Sette Fontane”.

La Stracastelleto era una gara non competitiva che oltre che premiare i primi dieci gruppi più numerosi ha premiato anche le prime tre donne e i primi tre uomini. Tra le donne la vittoria è andata alla nostra Anna Sandrini, davanti a Maria Lorenzoni, terza un’altra gelatina, la tenace Mara Papa. Tra gli uomini la sfida è stata vinta da Mauro Gibellini del San Rocchino, davanti al nostro presidente Cristian, secondo nonostante una brutta cadutaterzo Luigi Bresciani della Straleno.

 

La piccola grande Maria espugna la Bossoni Half Marathon

maggio 9th, 2016

di Anna Zaltieri

Roby&Rino_Prevalle

Falegnami e Gelatine si sono sparsi per la provincia di Brescia in questo week end di gare. Molti gli appuntamenti in agenda, da Prevalle il venerdì sera alla Bossoni Halfh Marathon la Domenica, alla tradizionale Strabrescia fino a planare a Lonato con l’Hinterland.

Venerdì la Notturna di Prevalle, seconda tappa del Gran Prix Filisina. Un bel calore mi avvolge le membra mentre sola mi incammino lungo il percorso per fotografie e tifo. Siamo in molti ed avrò il mio bel da fare.

Prati verdeggianti punteggiati da rossi papaveri mi scorrono a fianco mentre di buon passo avanzo per la campagna, altra gente cammina per il percorso quindi in realtà ho compagnia. Dopo circa un km a d andatura veloce mi sorpassano con un bel sorriso e qualche parola Roberta e Rino che trotterellano fuori classifica.

Devo arrivare ben oltre il terzo chilometro per scorgere i primi alieni dal piè leggero ma stasera mi pare di percepire una stanchezza generale sui volti dei runners. Quando arriva il nostro imparagonabile Presidente lo vedo un po’ in affanno anche se nel gruppo di testa, indoro qualche pillola di tifo per lui che conclude al 5° posto degli H.

Per continuare in questa categoria, lo segue un pimpante Ricky Morandini che azzecca la settima piazza, appena dopo, 8° arriva il serafico Roberto Crescini. Luca è 14° mentre Andrea Cavalli se la corre per il 35° posto .
Maurizio Boldori stampa un sorriso in 50° posizione.

Massimo_PrevalleCome i gamberi torniamo indietro e troviamo tra i G Roberto Tononi che con calma è 16° ed unico Falegname. Nella cat. I vediamo svettare Massimo che sta dando grandi soddisfazioni ed è 7°. Anche Claudio non delude e conclude 9° mentre il fortunato Stefano Fiorina è 12°. 23° è Roberto Olivetti, 26° è Giulio che come un torero abbassa il capo per incornare questo risultato. 27° il nostro grande Gigi, 28° e 29° Enrico e Silvano. 35° e 36° Bruno e Flavio. Giovanni Coppi che ama scherzare sempre, per fortuna, è 40°. Nato, colorito in volto è 50°.

Gli L vedono ricomparire Vincenzo che, appiedato per un periodo, è ora in ripresa e si piazza 13°…state pur sicuri che tornerà presto in testa alla categoria. Segue l’alto Renato, 14°. 17° il nostro amato Severo che ha la prestanza di un ragazzino, dopo di lui Gianfranco Guerrini ancora con qualche problema di caviglia e Angelo Scaroni, 19°.

Le donne tengono saldo il vessillo della squadra con Jenny nella categoria C. Agguanta la 5ª piazza con un bel passo deciso. Nella D udite, udite, Mara Papa o meglio Papa Mara, o meglio la nostra Capitana arriva 2ª davanti ad Anna S. il nostro diamante. Cosa bollirà in pentola? Dicono che chi vivrà…vedrà!

Lascio per ultimi i più giovani. E’ 5° dei B la perla di Roberto Crescini, Eleonora mentre tra i P due bionde mica da poco chiudono in 17° e 18° posizione, sono Paola Tononi e Cecilia Piantoni. Nei P1 il piccolo ma tosto Leonardo Botta è 20° di categoria.

Andrea_ClaudioMentre mi avvicino al traguardo mi si fanno incontro i miei due angeli della serata, Roberta e Rino che si accertano che arrivi al traguardo sana e salva.

Con loro ci ritroviamo domenica a Lonato per il 14° Trofeo Lonato Due. Come anticipato all’inizio, le gare nei dintorni non mancano quindi il gruppetto di squadra non è molto copioso all’Hinterland ma quei pochi presenti si sono dati da fare coi piedi su un bel percorso impegnativo e vario battuto per lo più sullo sterrato.

Roberta e Rino la coppia dell’anno si spalleggiano in una corsetta blanda e spensierata giusto per tenersi in allenamento e prepararsi a nuovi prossimi obbiettivi. Io cammino molto poco, mi godo piuttosto il sole che scalda ed aspetto i miei compagni sia in partenza che in arrivo.

Cristian che nel proprio vocabolario podistico non conosce la parola progressione e “adagio” in gara, parte ed arriva a passo più che allegro tant’è che conclude 2° assoluto e 2° di categoria. Il Riccio che non dovrebbe mai mancare alle gare per il buonumore che regala è 2° dei Falegnami e va in premiazione al 6° posto di categoria. Il tagliente Andrea è 27° tra gli H mentre Claudio che gli corre accanto conclude 15° degli I. Giulio si piazza in 23° postazione degli I mentre Enrico è 35°. Vincenzo che testa nuovamente la caviglia è 8°, lo seguono in 13° e 15° piazza Gianfranco ed Angelo. Lonato passa e chiude.


Piccioni viaggiatori di squadra
mi trasmettono anche i dati della mezza di Orzinuovi. Infatti nella 3ª edizione della Bossoni Halfh Marathon ottimi risultati per tutti.

A partire dalla dueMaria_Bossoni gelatine presenti: la piccola grande Maria che trionfa nella categoria SF55 con il tempo di 1h59’42″, la tenace Cesi seconda nella SF50 che chiude la sua fatica in 1h49’39″

Roberto Olivetti la conclude in 1h35:59, Ivan Zilioli in 1h37:32 mentre il nostro grande guerriero Silvano si ripropone dopo un lungo stop in 1h47:01, Bruno chiude in 1h59:23. Severo che pare amare questa competizione, stacca il tempo di 2h07:30

Che dire in conclusione, la Primavera seppur pazzerella non si sta facendo mancare agonismo ed emozioni, fatica e risultati. Chi ben ha seminato in inverno ora raccoglie dolci frutti. Chi non può correre coglie gli stessi frutti e la stessa dolcezza, basta reinventare gli intoppi di percorso in una risorsa per se stessi e per la squadra.

Tifo e servizio fotografico delle “ciospe” come qualcuno ci ha simpaticamente apostrofato noi Gelatine, non ce l’hanno tutti…

In allegato le varie classifiche.

Notturna a Prevalle

14° Trofeo Lonato 2

Bossoni Half Marathon

Correndo sotto la pioggia

maggio 2nd, 2016

di Matteo Garza

Guidizzolo_Partenza

C’è chi “singing in the rain“, canta sotto la pioggia e chi corre sotto la pioggia!

Domenica mattina, metti il naso fuori, giornata grigia, nuvole che non promettono altro che acqua, ma alla fine trovi la forza per “travestirti” da runner e teletrasportarti  magari!) a Guidizzolo (Mantova).

Nuova tappa del circuito Hinterland Gardesano,Camminata della salute” che di camminata avrà ben poco e di salutare anche, visti gli impegnativi 14,2 km che abbiamo dovuto affrontare .

Senza dubbio il motivo che ci fa venire la voglia di correre in qualsiasi condizione atmosferica è la certezza che ovunque vai trovi sempre un folto gruppo di gelatine e falegnami, prima durante e dopo la gara, i quali certificano che la scelta di “sgattaiolare” fuori dalle coperte è stata quella giusta.

Premiazioni_Anna_MaraEravamo tanti anche ieri e naturalmente non sono mancate le grandi prestazioni: la gara femminile vinta, tanto per cambiare da Elisa Battistoni (Arieni Team), ha visto due gelatine premiate, Anna Sandrini e Mara Papa, rispettivamente seconda e quarta nella categoria D.

Per quanto riguarda la gara maschile, vince sempre lui, o quasi: Stefano Bassetto dell’Atletica Lumezzane che precede di poco l’ottimo Andrea Bonetti (Arieni Team), terzo il presidente Cristian Tononi, ormai tornato ufficialmente ai livelli dei tempi d’oro.

Nei primi 20 assoluti anche il sottoscritto, quinto nella categoria G, ed il timido Riccio, al secolo Stefano Bertocchi, settimo nella categoria H.

Ma aldilà delle prestazioni individuali anche stavolta ha vinto la squadra. Perché un gruppo sì bello, vale più di qualsiasi vittoria! Perché ogni domenica, oltre a chi sgambetta sul percorso, c’è sempre qualche falegname che non corre per infortuni vari ma che non che manca di far sentire il proprio supporto e il proprio tifo. Nonostante la giornata da lupi erano in sette anche domenica: le gelatine Anna Z e Roberta, Silvio, Vincenzo, Rino, Maurizio Boldori e Silver, il nostro videomaker preferito, ieri in veste di fotografo.

In allegato la classifica per categorie.

Risultati “Camminata della Salute”

La Toscana nella mente, le amiche nel cuore!!

aprile 29th, 2016

di Anna Zaltieri

C’è una domanda che serpeggia tra le file dei Falegnami da qualche tempo e che ogni tanto rispunta fuori: “Come è andato il vostro week end tra Gelatine a Saturnia?

Beh…non potrò mai svelare i nostri piccoli segreti ma posso dare un’idea di cosa è stato per noi stare insieme. E’ proprio vero che importante non è la meta ma quello che si prova durante il viaggio ed il nostro viaggio è stato lungo e vario.

Un fantastico Doblò ci ha scarrozzato alla scoperta di una meravigliosa Toscana tinta di Primavera. Sui suoi dolci pendii ci siamo intrufolate tra un paesello e l’altro. Ci siamo spesso divise in gruppetti, riagganciate e rimescolate in nuove formazioni a seconda dei desideri del momento, che fossero fare shopping o visitare un museo, mangiare o riposarsi.

Immerse in una poesia di silenzio, colori e natura ci siamo lasciate cullare dall’amicizia.

Gelatine_ToscanaL’allegria ha dominato le nostre giornate, la spensieratezza ce la siamo portata a spalle…è tanto poca nella quotidianità che l’abbiamo imbracciata come un’arma per difendere la serenità in questo angolo di Paradiso solo nostro.

E quando scendeva la sera riunite a cena, tutte e 9 come nelle famiglie di altri tempi, ci siamo scambiate idee, risate, osservazioni sulla giornata e sul buon cibo che abbiamo trangugiato come se non ci fosse un domani…si dice così vero?

E mentre fuori la notte avanzava ed il buio avvolgeva il nostro piccolo castello agreste ed il silenzio veniva interrotto solo dai versi di animali notturni, noi Gelatine tremavamo un po’ per il timore di queste insolite serate che danno pace e che fanno anche riflettere, che fermano la frenesia, che ristorano la mente e lo spirito.

Così ci ritiravamo nelle nostre stanze a confessare al buio cose che di giorno non è così semplice dire.

Confidenze che si fanno alle amiche più intime.

Così abbiamo trascorso le nostre giornate toscane.

Così abbiamo scoperto nuovamente che siamo legate.

Per la corsa, per l’affetto.

Nonostante le nostre diversità.

Nonostante le diverse età.

Nonostante.

Legate per la vita.

Allacciate col cuore.

Il video

Calendario Provinciale Fidal 2016

aprile 27th, 2016

E’ stato pubblicato il nuovo Calendario Provinciale Fidal Brescia 2016.

La buona notizia per l’Atletica Falegnameria Guerrini è che rispetto alla bozza del mese di Marzo è stata anticipata la gara CDS “Brescianina in Collina” dal 6 novembre al 30 ottobre.

Quindi non c’è più sovrapposizione con la nostra gara sociale e ci lascia spazio per difendere una buona posizione nella classifica di Società CDS, attualmente siamo quarti.

Calendario Provinciale Fidal – 2016 

Atletica falegnameria Guerrini

Società sportiva podistica di Borgosatollo (Brescia)