Atletica falegnameria Guerrini

Società sportiva podistica di Borgosatollo (Brescia)

A Puegnago sempre sugli scudi

dicembre 4th, 2016

di Matteo Garza

IMG_6215

Stamattina nuova tappa del circuito dell’hinterland gardesano. Nuova si fa per dire … perché abbiamo affrontato in quel di Puegnago sul Garda, la “Camminata tra gli ulivi” un percorso tanto impegnativo quanto affascinante, ma già affrontato meno di due mesi fa.

Roberta_Vince

Anche Vincenzo immortalato con Baldini

Detto questo falegnami e gelatine come sempre sugli scudi, con ben 4 falegnami nei primi 20 assoluti: il presidente 2° nella cat H, Luca Pretto 6°, il “riccio” Stefano Bertocchi 8° ed il sottoscritto, 7° nella G. Tra le donne bravissima la “Cesi” settima nella categoria N.

In totale poco più di una ventina, tutti bravissimi, i nostri in gara…che è stata dominata dal fattore B: Bonetti Andrea dell’Arieni Team ha preceduto Bertoletti Michele e Boroni Davide.

Per il gentil sesso invece vittoria dell’eterna Maria Grazia Roberti davanti a Francesca Faustini e Licia Dall’Agnola.

Nella classifica a squadre, pochi cambiamenti, sempre alle spalle degli amici del Montegargnano che vedono il traguardo finale sempre più vicino.

La classifica completa della gara.

 

Prossimi appuntamenti

dicembre 3rd, 2016

Domenica 4 dicembre

  • Puegnago del Garda - “Camminata tra gli ulivi“, gara Hinterland Gardesano di 8 km.
    Partenza ore 8.50 presso sede Felter Sport
    Info0365 651389 (Felter Costantino)
    Vale 2 punti Joinercup

Giovedì 8 dicembre

  • Soiano del Garda - “14° Memorial Aldo Fasoli“, gara Hinterland Gardesano di 9 km.
    Partenza ore 8.50 presso ristorante Il Monastero
    Info0365 651389 (Felter Costantino)
    Vale 2 punti Joinercup

Domenica 11 dicembre

  • Gussago – “XIII° Cross di Gussago – IX° Mario Mosca“, corsa campestre Fidal. Fase 22 del Grand Prix Provinciale Master di Società di Corsa.
    Partenza gare dalle ore 9.30 presso Parco Muccioli
    Info339 7373696 (Pierangelo)
    Vale 10 punti Joinercup

  • Prevalle - “Camminata aspettando il Natale“, 4ª Prova Grand Prix Filisina, gara Hinterland Gardesano di 8 km.
    Partenza ore 8.50 presso Piazza del Comune
    Info0365 651389 (Felter Costantino)
    Vale 2 punti Joinercup

La mezza di Padenghe: sinfonia africana!!

novembre 29th, 2016

di Silver

padenghe_partenza

Nell’ultima domenica novembrina Padenghe del Garda ha visto l’arrivo di centinaia di atleti pronti a darsi battaglia in quella che è ormai diventata un classico nel panorama podistico italiano: la “Mezza del Garda – 9ª Padenghe Half Marathon“, maratonina di caratura internazionale che ha visto sul nastro di partenza più di mille atleti.

Il livello della gara lo si può facilmente verificare leggendo l’ordine d’arrivo, dove troviamo il podio monopolizzato dai velocissimi atleti africani: 1° il keniano Kanda Jonathan Kosgei, 1h04’09″, 2° il marocchino Oukhrid Lhoussaine, 1h04’21″ e 3° il keniano Paul Tiongik, 1h08’07″, 4° un altro keniano Julius Rono, 1h08’29″e quinto il primo degli italiani, Riccardo Passeri in 1h10’04″. La gara femminile è stata vinta dalla keniana Ruth Chebitok in 1h15’28″, che ha avuto ragione della tenace Sara Bottarelli, del Free Zone, in 1h16’18″, terza la ruandese Claudette Mukasakindi, 1h19’14″, quarta Luisa Gelmi, 1h19’59″ e quinta Giovanna Ricotta, 1h20’30″,

E l’Atletica Falegnameria Guerrini? Quest’anno i forti falegnami hanno concentrato i loro sforzi in altre mezze bistrattando la bella maratonina di Padenghe. Tre i nostri rappresentanti che hanno tagliato il traguardo e al quale facciamo i nostri complimenti: Riki Bana 17° nella cat. SM35 in 1h23’15″, Claudio Zambelli, 19° nella SM50 in 1h30’02″ e Roberto Olivetti 22° sempre nella SM50 in 1h30’55″.

La classifica finale.

Gianluca_Giulio_PadengheA Padenghe eravamo comunque in tanti. Una trentina circa infatti, hanno partecipato alla gara Hinterland di quasi 9 km. La gara è stata vinta da Marco Zanoni del G.P. Legnami Pellegrinelli, davanti a Simone Faustini del San Rocchino e al nostro Noè Gabusi, primo di categoria, la H. Categoria che ha visto anche il 4° posto del nostro incomparabile presidente, e il 6° del “Riccio” Bertocchi. Tra gli altri falegnami segnaliamo il settimo posto di Massimo Rizzola nella categoria I e il quinto posto di Vincenzo nella categoria L, categoria dove troviamo Severo in 8ª posizione, Renato Lo Cicero 8° e Gianfraco Guerrini 9°.

Tra le donne la vittoria ha sorriso a Elisa Battistoni dell’Arieni Team, davanti a Patrizia Tisi dell’Atletica Gavardo ’90, terza la compagna di squadra Monica Morstofolini. Le nostre gelatine si sono comportate molto bene: nella categoria D terza la punta di diamante Anna Sandrini e 6ª la capitana Mara Papa. Nella C non sfugge il quarto posto alla baby Jenny, mentre nella N conquista una preziosa quinta piazza la tenace Cesi Pasquali. Infine nella E la rediviva Roberta dimostra di essere in crescita e completamente recuperata.

La classifica completa

 

Matteo con Stefano Baldini

novembre 27th, 2016

Nonostante una fastidiosa influenza abbia costretto il nostro Matteo Garza a ritirarsi al 10 km della Maratona di Firenze, la trasferta in terra di Toscana non è stata per lui del tutto infruttuosa: eccolo immortalato con il campione olimpico Stefano Baldini.

Matteo_Baldini

E intanto la Joinercup …

novembre 25th, 2016

di Silver

joinercupDopo undici mesi di dure battaglie e a meno di  un mese dal termine, la Joinercup, l’esaltante campionato interno dalla Falegnameria Guerrini, non ha ancora decretato il suo vincitore, anche se la sfida si è ridotta a soli due contendenti.

Solo dieci punti dividono infatti  Severo e Giulio, già vincitori di una Joiner a testa, 278 contro 268, mentre Bruno, terzo in classifica con 258 punti, matematicamente non ancora tagliato fuori dalla lotta per il primato, ci sono ancora in palio 20 punti potenziali. A seguire abbiamo poi Maurizio al quarto posto, Claudio al quinto e il presidente al sesto.

Dieci punti che Severo dovrà difendere nelle ultime gare, le seguenti:

  • Domenica 27 novembre: Maratonina Internazionale di Padenghe sul Garda, gara CDS Fidal – 6 punti
  • Domenica 27 novembre: Hinterlando Gardesano a Padenghe sul Garda - 2 punti
  • Domenica 4 dicembre: Hinterland Gardesano a Puegnago del Garda - 2 punti
  • Giovedì 8 dicembre: Hinterland Gardesano a Soiano del lago- 2 punti
  • Domenica 11 dicembre: CDS Fidal (campestre) a Gussago - 10 punti
  • Domenica 11 dicembre:  Hinterland Gardesano a Prevalle - 2 punti

LA CLASSIFICA JOINER CUP

 

Cangrande non ti temiamo

novembre 21st, 2016

di Anna Zaltieri

Partenza_Verona_1

La “Verona Cangrande Halfh Marathon 2016” doveva essere una bella gara e, per quanto riguarda i tempi, lo è stata in generale, peccato le numerose falle nella disorganizzazione.

Dalle doppie e-mail con numeri di pettorali doppi o tripli per qualcuno, alle comunicazioni di tempi ad uno invece che all’altro, alla nefasta partenza della Last 10 competitiva. Per non parlare della pochezza dei ristori, i banchetti dell’Hinterland sono pantagruelici a confronto!
E lo sponsor, Zuegg..chi l’ha visto?
Insomma come diciamo noi a Brescia, un rebelot.

Ma riprendiamo le fila del racconto dall’inizio. Ci ritroviamo tutti in piazza Bra per un saluto, un briefing con Gigi e per prepararci in divisa. Qualche in bocca al lupo ed ognuno prende posto in griglia.

Noi della 10 compeArrivo_Veronatitiva come scritto sul sito, avremmo dovuto partire alle 9 di seguito alla 21, lo speaker annuncia che la nostra partenza avverrà 10 minuti dopo quella della mezza.

Nessuno davanti a noi, solo il na stro rosso e bi
anco
, la fiumana di gente parte, rompono i sigilli, siamo in molti ed intuiamo che è il momento di far andare le gambe ma dopo il passaggio al chip alcune voci della folla annunciano che abbiamo sbagliato.

Guardo Andrea, la mia lepre e decidiamo di continuare, non c’è molta chiarezza, l’adrenalina è alta il caos intorno pure. Ci accosta Roberto Tononi, ho quindi ben due angeli custodi che mi spalleggiano in questa avventura. Purtroppo avendo sbagliato la partenza ci siamo trovati imbottigliati per i primi 3 km.

Abbiamo dovuto rallentare, superare, sgomitare con un dispendio di energie non indifferente ed iniziato a correre al 4 km quando la deviazione ha smistato le gare lunghe dalla nostra. Teniamo un buon passo su un percorso cittadino abbastanza articolato. Andrea mi rivolge domande a cui non riesco a rispondere, corro in soglia credo dal 5° km finchè non la sforo abbondantemente nell’ultimo mezzo giro della bellissima Arena.

Partenza_Verona_2Il nostro arrivo purtroppo è tutt’altro che trionfale perchè la prima parola che sentiamo dai nostri compagni di squadra è “squalifica”. Per non parlare dei 700 mt mancanti, fagocitati forse dal percorso? La sgridata che ci prendiamo da Gigi me la ricorderò per molto! Non oso favellare, il Mister ha sempre ragione, lo sbaglio è nostro anche se col senno di poi l’organizzazione ha peccato. Ho comunque raccolto un bel tempo e questo mi basta, di gare da 10 km ce ne sono in abbondanza in giro.

Un cambio di maglia e via a fare il tifo ai mezzi maratoneti, scelgo il punto in cui inizieranno le ultime sgambate in leggera salita. Incito tutti i nostri eroi, Alessandro Massardi è 10° assoluto e secondo di categoria col tempo di 1h13’41″. In arrivo in 1h16’09″ il nostro imperativo presidente, è 21° assoluto e terzo di categoria.

Luca stacca soddisfatto il suo personal best in 1h21’12″. Il saggio Massimo morde gli ultimi metri e segna un tempo di 1h28’09″ mentre il nostro geniale vice presidente ferma il cronometro in 1h31’40″. Il nostro diamante, Anna Sandrini arriva consapevole che il 2016 non è l’anno giusto per le mezze ma c’è e finisce comunque con un tempo mica da nulla, 1h32’22″.

Verona, 20 novembre 2016. Alla fine non tutto il male viene per nuocere.
Di questa esperienza parleremo ancora, essa diventerà parte di quel bagaglio vissuto insieme in cui è bello spulciare aneddoti e riderci sopra perchè sono anche le avventure condivise che arricchiscono i nostri ricordi di squadra.

Moniga: esserci, per la squadra e per la maglia

novembre 21st, 2016

di Renato Lo Cicero

Ore 7.30. Buffalora. Imbarco la Cesi e la Maria sotto un cielo grigiastro e velocemente raggiungiamo Moniga. La Roberta ci sta aspettando per il rito del caffè. Si aggiungono Claudio, Bruno e Roberto. Alla spicciolata arrivano gli altri. Non siamo in molti. Le assenze si contano numerose.

Ma dove sono gli autori dell’articolo che ha commosso mezza Italia, articolo che parlava dell’attaccamento alla squadra ed alla maglia? “Sono a fare la mezza di Verona” mi dicono. “Ah ecco!”

Ci stringiamo tutti intorno a Roberta. Oggi è lei la nostra Capitana. L’impavida e mai doma ragazza ci guarda uno a uno negli occhi e poi pronuncia la frase che passerà ai libri di storia: “Ragazzi, qui si fa la Falegnameria o si muore.

Galvanizzati da quesMorandini_Moniga_2016te parole, ci scoliamo due lattine di Red Bull a testa e ci schieriamo sulla linea di partenza.

Pronti…via. Il percorso si snoda dapprima nel paese, si evita la breve salita alla Rocca per lavori in corso, si imbocca la lunga e velocissima discesa fino al porto di Moniga. Si percorre la passeggiata del lungolago poi secca curva a sinistra. Da qui brevi strappi in salita intervallati da tratti in falsopiano ci portano all’arrivo. In tutto 8,9 km completamente su asfalto.

Per quanto riguarda i risultati il primo dei falegnami è Ricky Morandini che con 33’01” porta a casa il terzo posto della cat. H seguito da Riccio Bertocchi 5°, Boldori Maurizio 21°. Nella I Claudio Zambelli con 37’05” è settimo, Roberto Olivetti 12°, Salvalai Giulio 21°, Berta Bruno 38° e Berardi Flavio 48°. Nella L Zanardini Vincenzo 16° con a ruota il sottoscritto, seguono Guerrini G.Franco, Voltolini Rino e Scaroni Angelo.

Cesi_Vince_moniga2016Tra le gelatine splendido 3 posto nella N della Cesi e 10ª posizione nella E della Roberta. Da ricordare il ritorno alle gare del piccolo Botta Leonardo 10° nella P1 ed infine i camminatori Guerrini Paolo e Maria Sandrini.

Guardando la classifica gruppi il MonteGargnano oramai ci precede di oltre 900 punti. A cinque gare dalla fine è un divario notevole. Niente da dire. Onore al merito. Hanno dimostrato una grinta e una compattezza di squadra anche quando erano in svantaggio di parecchi punti. Non hanno mai mollato. Se la sono guadagnata sul campo la vittoria.

Però…però… non tutto è perduto. Basterebbe che nelle prossime gare ci schierassimo a ranghi compatti, come sappiamo fare quando lo vogliamo e chissà…. Forza falegnami, forza gelatine dimostriamo quanto teniamo alla nostra maglia. E poi…in ogni caso…vinca il migliore.

La classifica di Moniga.

Correndo tra lago e pianura!!

novembre 14th, 2016

di Anna Zaltieri

Correre ha un fascino irresistibile. Tanto forte da farci alzare presto anche la domenica mattina. Tanto potente da farci indossare braghini corti e canottiera nonostante le temperature ostiche come quelle di questi giorni.

Ci vuLuca Toscolanoole un bel coraggio per spogliarsi della divisa al freddo e ci vuole una gran motivazione per prepararsi alla linea di partenza di questa gara tutt’altro che semplice: la 2ª Camminata d’autunno sul lagoa Toscolano Maderno.

Salite inerpicate infinite e discese molto scoscese hanno tiranneggiato le nostre povere gambe, per fortuna a bilanciare la fatica, il percorso era davvero pittoresco.

Abbiamo infatti costeggiato il fiume su una vecchia strada che a tratti si è andata a nascondere in vecchie gallerie fino ad arroccarsi nei boschi. Abbiamo condiviso sudore con una natura autunnale poetica ed ispirata e con squarci meravigliosi del lago di Garda finchè non ci siamo ritrovati nuovamente sull’asfalto.

Le ultime fatiche hanno compreso anche un sottopasso con i gradini, discesa e salita dopo i quali abbiamo dato l’afflato finale fino al traguardo. Non eravamo in molti della squadra, complici forse le prossime mezze e maratone in programma per un buon numero dei nostri.

Abbiamo comunque sempre qualche punto di luce sul palco. Il nostrCesi Toscolanoo furioso Presidente nonostante fosse impegnato in un lungo con Luca e Ricky Bana arriva 6° della categoria H.

Gelatine presenti io che mi sono allegramente divertita in un progressivo, Maria che ha camminato, fatto il tifo e sgridato me per una parolaccia che mi è scappata sulle salite e la nostra Cesi nazionale che oltre al bicchiere di vino è affezionata anche al podio e viene infatti premiata come 6ª di categoria.

Io e Andrea torniamo all’auto infreddoliti, il sempre sorridente Giovanni Coppi ci accompagna per un tratto, i commenti al termine della gara sono più che altro riflessioni, battute, risate.

Perchè corriamo se non anche per stare con chi condivide questa nostra passione? Se non anche per evadere da una vita a cui permettiamo spesso di toglierci tempo ed energie?

A questa vita noi podisti rispondiamo così con molta semplicità, con tanta amicizia, con tanta allegria, con tanta passione…con tanta corsa!

***********************************************************************

Il lago di Garda è grande, e può capitare che nella giornata si svolgano più gara. A Riva si è infatti svolta la 15ª edizione della “Garda Trentino Half Marathon“, presente un nostro atleta, Matteo Garza  che si è comportato egregiamente: al traguardo è giunto 40° assoluto e 5° di categoria (SM35) su più di duemila partecipanti, con l’ottimo tempo di 1h18’07″. Complimenti!

***********************************************************************

Ma non finisce mica il cielo. A Orzivecchi, nella bassa bresciana, si è svolta la seconda edizione della “Orzi Old Ten“, gara Fidal provinciale di 10 km. Più di duecento i partenti, tra i quali facevano bella mostra di se cinque indomiti  falegnami: Massimo Rizzola (40’20″), Olivetti Roberto (40’27″), Silvano Treccani (40’56″), Sergio Serana (42’55″) e Jenny Rizzola (47’55″), la più giovane delle gelatine.

Dove corriamo?

novembre 9th, 2016

Domenica 13 novembre

  • Orzivecchi- “OrziOldTen 2016“, corsa provinciale su strada Fidal di 10 km.
    Partenza ore 9.15 presso Oratorio San Germano, Via Piccinelli.
    Le iscrizioni su www.fidal.it servizi online, sono da effettuare entro le ore 12.00 di sabato 12 novembre 2016.
    Info030 5109982 (Angelo Arini)
    Vale 2 punti Joinercup
  • Toscolano Maderno - “2ª Camminata d’autunno sul lago“, gara Hinterland Gardesano di 9,2 km.
    Partenza ore 8.50 presso Campo Ippico (Bar Ciringhito)
    Info0365 651389 (Felter Costantino)
    Vale 2 punti Joinercup

24° Trofeo Atletica Falegnameria Guerrini

novembre 7th, 2016

di Anna Zaltieri

Borgosatollo partenza

Domenica 6 novembre 2016, ore 5.20 del mattino. Suona la sveglia ma non c’è né il tempo né la voglia di polleggiare nel letto perché l’adrenalina è già alta. Oggi è il giorno del 24° Trofeo dell’Atletica Falegnameria Guerrini valevole come 8ª Prova di Campionato Golden Cup dell’Hinterland Gardaseno.

La squadra è sull’attenti e sparsa sul percorso, nei parcheggi come sorveglianza, al ristoro, in premiazione e nei dietro le quinte, tutti si sono messi in moto per la riuscita della giornata. Il Direttivo chiama, il gruppo risponde perché noi, come il nostro caro Vice Silvano dice sempre di sè, siamo nati pronti!

Alcune novità hanno movimentato la curiosità e l’attenzione di tutti. Un percorso fresco di zecca in primis, snodato tra asfalto e sterrato ha avuto successo ed è stato promosso dai quasi 900 atleti che stoici, hanno sfidato il brutto tempo.

In secundis, la presentazione dei nuovi completi invernale ed estivo della squadra. Alka di Alghisi Sport di Ghedi, ha realizzato le future divise e, presente sul posto con uno stand si è fatta conoscere ed apprezzare.

Lorenzo Zanardini, il portavoce dell’azienda, ha inoltre avuto la brillante idea di offrire una maglia sponsorizzata al primo classificato di ogni categoria.

premiati borgosatollo2

Monica Seraghiti e Andrea Bonetti

Molti i bimbi presenti che si sono avvicendati sorridenti sul palco, nei loro pacchi regalo oltre a frutta, biscotti e varie anche un buono per il gelato presso la Pecora Nera di Borgosatollo, uno dei nostri sponsor.

Il podio maschile vede sul gradino più alto Andrea Bonetti, dell’Arieni Team, seguito da Juri Radoani dell’Atletica Valchiese e l’eterno Giorgio Bresciani del San Rocchino .

Per le donne, prima è la supersonica Monica Seraghiti del Free-Zone, Maria Moreschi del Corrintime è 2ª e 3ª Dorina Salvi dell’Atl. Rodengo Saiano.

I record di questi quasi 12 km sono ovviamente dei primi due classificati: Andrea Bonetti e Monica Seraghiti col tempo di 41.04.91 per Andrea e di 46.58.32 per Monica. Il prossimo anno chi batterà questi tempi avrà un ulteriore riconoscimento.

Le classifiche complete.

Terminate le premiazioni la gente si disperde e torna a casa dopo aver “celebrato” un’altra domenica di sport ed allegria. A noi Falegnami e Gelatine non resta che riordinare tutto e scambiarci pareri e i complimenti ricevuti dalle persone che hanno partecipato.

BorgoripreseOrganizzare una gara è un processo lungo e laborioso, richiede un impegno quasi quotidiano. Io ho avuto l’onore di dare un piccolo contributo alla preparazione del nostro Trofeo e mi viene spontaneo ringraziare il Presidente, il Direttivo e i falegnami tutti per l’energia, il tempo e l’amore che investono in tutto ciò che ruota intorno al gruppo.

E’ anche grazie a queste persone appassionate di sport e di vita che possiamo immagazzinare bei momenti e bei ricordi. Tanta riconoscenza va anche rivolta a tutti i corridori e non che sono venuti a farci visita e ci hanno accompagnato in questa giornata per noi molto speciale.

Vi aspettiamo anche il prossimo anno confidando in un bel sole ed in nuovi record da battere!

Correndo sotto la rocca

novembre 2nd, 2016

di Anna Zaltieri

Manerba_partenza

Martedì 1 novembre ore 07.15 lasciamo Borgosatollo avvolta in una nebbiolina lattiginosa per dirigerci verso Manerba del Garda dove ci attende una giornata decisamente più tersa e soleggiata.

La 43ª maratona delle frazioni è una gara tosta, le salite previste metteranno a dura prova le nostre gambe. Un bel gruppo di Falegnami è pronto per soffrire e spargere sudore lungo questo percorso lacustre baciato da un sole gioioso. Sicuramente se la sono goduta fino in fondo Paolo Guerrini e Maria che l’hanno camminata e ci hanno fatto il tifo, chi ha corso un po’ meno.

Tra l’altro, una scivolosa e sdrucciolevole discesa ha mietuto vittime tra cui anche il nostro Renato Lo Cicero che ha rimediato qualche contusione, per fortuna nulla di grave ma come ha stoicamente detto lui, anche questo fa parte del gioco.

Per quanto mi riguarda ho dato fino al 7° chilometro circa poi la seconda salita importante mi ha tagliato le gambe e non sono più andata avanti nonostante gli incitamenti di Jenny, pazienza è tutta esperienza e carburante per portare a casa risultati futuri.

Le altre gelatine hanno fatto tutte bene, da Cesi che come un trattore procede guardando sempre avanti, a Jenny che l’ha tenuta fino alla fine, a Roberta che ha finito la gara bene anche se in ritardo perchè ha dato soccorso a Renato.

Mentre faticavo come uno stantuffo, qualche falegname mi è passato vicino con battute goliardiche sul mio “baule”, Giulio e Company, e nonostante l’affanno sono riuscita a ridere.

Jenny_ManerbaL’energico Giovanni Coppi ha provato a darmi un po’ di abbrivio ma poi l’ho rovinosamente perso, il fascinoso Antonio Avallone l’ho ripescato per qualche chilometro ed ho avuto il piacere di affiancarmi per un poco a Bruno Berta.

Devo dire che trovare i propri compagni di squadra per strada è sempre una gran consolazione! Peccato che le premiazioni siano state un po’ sguarnite per noi.

Unica sul podio è stata Jenny, 4° di categoria. La nostra certezza a premi tra gli uomini , l’imponente Presidente, ha terminato 9° e molto in affanno per una caduta rimediata qualche giorno fa. Stefano Bassetto si sarà sentito solo senza il fiato di Tononi sul collo.

Concludo con i complimenti a tutti i partecipanti di questa gara, ostica è vero ma molto avvincente.

La classifica completa.

Atletica falegnameria Guerrini

Società sportiva podistica di Borgosatollo (Brescia)