Atletica falegnameria Guerrini

Società sportiva podistica di Borgosatollo (Brescia)

Aforisma della settimana

agosto 25th, 2016

E’ meglio avere il fiato corto
e le gambe pesanti,
piuttosto che le gambe corte
e il fiato pesante!”

                                                                             Dizionario ragionato della corsa

Riunione mensile

settembre 25th, 2016

Riservato gli atleti della Falegnameria Guerrini.
Si comunica che giovedì 29 settembre alle ore 20.30, si terrà la consueta riunione mensile presso il bar Al Parco di Castenedolo per importanti comunicazioni, varie ed eventuali.
Si raccomanda la massima partecipazione!!

Il cuore grande delle donne

settembre 19th, 2016

di Anna Zaltieri

Desenzano_partenza

Domenica 18 settembre si è svolto a Desenzano il 26° “Trofeo Visconti Termosanitari” che ha inaugurato un nuovo percorso, più breve e direi anche molto piacevole. Soppresso l’ingresso nella cava, le nostre forze si sono misurate con nuove difficoltà.

Un tragitto mosso ha sollecitato cuore e fiato fino alla fine anche se il caldo battente sull’asfalto è stato per me il nemico numero uno, per questo ho vissuto la corsa nel bosco all’ombra come un oasi nel deserto, la fatica al fresco pesa molto meno!

E come ad ogni gara ritroviamo sulla nostra strada i camminatori che ci fanno il tifo, il veloce Vincenzo che accusa ancora problemi alla caviglia e Paolo Guerrini che piantona la sua squadra e controlla che tutto proceda come deve, non ho fiato per favellare un buongiorno per loro ma riesco ad alzare un braccio in segno di saluto.

Oggi le Gelatine ci sono quasi tutte e questo è positivo, è come avere soldati su più fronti. Ognuna spara la propria cartuccia, c’è chi vola come il vento, Anna il nostro diamante, chi fa il medio, Jenny e Roberta, chi lotta contro antipatici dolori, Maria la nostra tigre, chi spinge come uno stantuffo, la nostra Cesi e chi risorge pian piano, io!

Certo, risorgere nell’ultima parte della gara dove ci si presenta un bel cavalcavia assolato non è il massimo ma noi Gelatine gli attributi li mettiamo sempre in pista e raccogliamo senz’altro i frutti della nostra grinta.

Desenzano_premiazioniE di grinta ne mette in abbondanza anche il nostro iperbolico Presidente che termina 4° di categoria e 4° assoluto. Ottimo Luca che si sta facendo strada nelle prime rose, è 8° di categoria e sale sul podio.

Tra le donne il nostro cucciolo Jenny è 5ª nella categoria C mentre tra le D seconda è Anna S. che, nonostante sia in preparazione per la mezza maratona, si riaffaccia alla finestra dell’Hinterland con successo.

Io aspetto la mia categoria, la E, sperando in un deserto di presenze per prendere un premio ma ahimè le mie compagne sono delle locomotive molto presenti e non mi rimane che applaudire a queste donne coraggiose che salgono sul podio col sorriso, quello dello sport che fa brillare gli occhi di orgoglio per esserci e per aver dato il massimo.

Brave alle guerriere della domenica dell’Hinterland di tutte le categorie ed un grazie alle donne del dietro le quinte che dedicano tempo ed impegno a tutti noi podisti spesso un po’ scapestrati soprattutto in partenza…

Per i falegnami la stagione della corsa non si ferma mai

settembre 13th, 2016

di Anna Zaltieri

Severo_Rino

Venerdì 9 Settembre si sono chiuse le “danze serali” dell’Hinterland GardesanoA tirare il sipario è il “1° Gran Prix della Barcaccia” a Medole nel mantovano.

L’estate inizia a tiranneggiare le ore di luce e le gare vengono anticipate. Così con i tempi stiracchiati dal lavoro e dal traffico si arriva già col fiatone. Quasi non ci si rende conto dello sparo di partenza della gara dei bimbi ed al termine senza tanto perdersi in chiacchiere, del nostro via.

Stasera si tira“, così ha detto il Mister. E via su un percorso misto tra asfalto e sterrato, peccato il caldo che sedimenta in un settembre che pare uno dei più caldi degli ultimi anni. In premiazione il ruggente Presidente che fa sempre più paura, è 3° di categoria e 3° assoluto. Riccardo Morandini è 6° di categoria e 7° assoluto.

DSC_8225Con piacere ricordo il podio del nostro efficientissimo Claudio che viene premiato come 6° nella categoria I e del sempre divertente Stefano Fiorina, 8° nella stessa categoria.

Ma perchè premiare sempre i primi? Qualcuno ha ben pensato di andare per una volta contro corrente e gratificare anche gli ultimi 3 di ogni categoria. Possiamo così plaudire al grande Severo ed al perseverante Rino!

Vorrei poter dire che come sempre, è stata una bella serata ma i soliti delinquenti si sono dati da fare ancora una volta con le macchine di ignari podisti.

Io la butto lì .. e se ci autotassassimo tutti noi del giro gare ed ingaggiassimo un paio di sentinelle? Un euro in più a testa a gara o un piccolo contributo all’inizio dell’anno? Meditiamo gente, meditiamo.

Domenica 11 settembre invece è filato tutto liscio alla “34ª Passeggiata sugli argini dello Strone”. Una gara di poco più di 11 chilometri, direi stupenda anche se battuta dal caldo. Per mia fortuna non ho dovuto tirarla e quindi sudare ulteriormente.

Partiti sull’asfalto lo abbiamo alternato allo sterrato e siamo ad un certo punto, entrati nel bosco. Meraviglioso correre all’ombra in mezzo alla natura su terra morbida mentre un lievissimo su e giù non ci ha per nulla disturbato ma solo divertito.

Anche Pontevico regala grandi soddisfazioni ai nostri atleti. Da sottolineare le prestazioni del sempre più agguerrito Presidente che agguanta la 3° piazza di categoria e la 4° assoluta, gli occhi degli avversari sono tutti puntati sul nostro numero uno…e fanno bene a guardarsi le spalle, da un Tononi non si sa mai cosa aspettarsi! E di Maurizio Turchetti che finalmente sta sprigionando le sue doti podistiche in gara con la squadra e che conclude 5° di categoria e 10° assoluto.

Dobbiamo fuggiClaudio_Fiorinare dopo la competizione e non ci possiamo amalgamare alla festa delle premiazioni ma saliamo in macchina sapendo di aver fatto bene e con la soddisfazione di aver partecipato ed in qualche modo di avere fatto gioco di squadra.

Non è sempre possibile esserci, la famiglia, gli imprevisti della vita, gli impegni sono molti, non tutto fila sempre liscio e la squadra questo lo sa perfettamente. Diciamo la verità però, spesso gli atleti “bigiano” le gare per pigrizia o perchè non si sentono in forma. Entrano in gioco la miopia individuale di chi non vede il bene del gruppo ma solo il proprio interesse contingente. I motivi possono essere molteplici, dal non sapersi organizzare, al troppo sonno la domenica mattina, al non sentirsi in forma ed avere paura di prenderle dagli avversari.

Vi svelo un segreto, ci si può organizzare meglio e ci si può alzare prima, lo fanno gli altri lo possono fare tutti. Inoltre ci sarà sempre qualcuno di più forte che ce le suonerà di santa ragione. A questo un podista deve essere preparato.

Ribadiamo che ognuno è libero di fare ciò che vuole del proprio tempo ma quando è tesserato ad una società sportiva gli tocca fare i conti con un minino di doveri di squadra. In alternativa il mondo delle gare è pieno di “liberi”.

Chi non teme sonno nè ha problemi organizzativi sono gli indomiti che sabato sera  hanno affrontato il celeberrimo miglio di Lonato. Giulio che corre tutto il corribile e Maurizio Boldori che lo segue a ruota e non manca di avere sempre la battuta pronta.

Bravi Falegnami!

Prevalle chiama, Vobarno risponde, mentre alla sCorriMella …

settembre 5th, 2016

di Anna Zaltieri

Partenza Prevalle

Venerdì 2 Settembre si è svolta la 3ª Prova Grand Prix Filisina a Prevalle e finalmente ho potuto correrla. Ho camminato due volte nei mesi passati su queste strade e questo mi ha permesso di ricordare un percorso piacevole e non del tutto piatto.

In compagnia di Jenny, la mia metà per la futura staffetta di Cremona, ho sudato molto per la calura che non decide di abbandonare le nostre gare.

Anche due piccole leve hanno sfidato il caldo, la piccola Paola Tononi che non molla la presa ed agguanta la 16ª posizione e Renato La Fede che ha in corpo la grinta e la passione del nonno Severo e che termina 13°.

Tra i “grandi” spicca il volo il nostro Roberto Sopini che termina 3° assoluto e 1° di categoria. L’incontentabile Presidente è 6° di categoria seguito dallo “scalatore” Riccardo Morandini, 7°.

Domenica 4 Settembre la “40° Caminada sotto el cargiù” a Vobarno. Non è certo facile fare la levataccia anche di domenica, ma mentre il sonno ci legherebbe al letto, il pensiero di correre ci catapulta fuori in uno stato di semi adrenalina che ci accompagna fino allo sparo di partenza.

Inaspettatamente ci lasciamo un’afa soffocante alle spalle quando imbocchiamo Vobarno. Una sferzata di aria frizzante a cui non eravamo più abituati, ci sveglia del tutto.

La gara avrebbe dovuto contare 12 chilometri, ne abbiamo invece pestati poco meno di 8. Non che ci sia dispiaciuto ma saremmo forse risultati strateghi più accorti con il dispendio di energie. E’ comunque stata una bella sfida, impegnativa ma direi anche caratteristica, il giro ci ha portato in un agriturismo dove a farla da padrone e… da spettatrici, abbiamo trovato delle simpatiche mucche .

Bana_Scorrimella

Riki Bana in azione alla sCorriMella

Ruminanti a parte, veniamo ai numeri.  Immancabile ed unico piccolo Falegname, Renato La Fede che batte il 6° posto di categoria, complimenti alla sua costanza!

Sul podio dei grandi è 2° di categoria Riccardo Morandini, il Presidente nonostante fosse in allenamento stacca la 5° posizione mentre 7° è Luca Pretto che sta ben seminando per il futuro.

La giornata è stata adombrata purtroppo da un velo di tristezza per la scomparsa nei giorni scorsi di Giovanni Belloni, atleta del Montegargnano. A lui oggi abbiamo dedicato la nostra gara e la nostra fatica, quella fatica che sicuramente ha tanto amato anche lui.

Una postilla sulla “9° sCorriMella” non posso non lasciarla. Quattro dei nostri soldati si sono battuti costeggiando il fiume di casa. Ricky Bana la conclude in 1h04’17″ (6° nella cat. SM35), Ivan Zilioli in 1h07’39″ (18° nella SM40), la gioconda Cesarina se la porta a casa in 1h20’11″, giungendo 5ª nella categoria SF50, e l’eterna Maria conquista un prezioso quarto posto nella SF55 con il tempo di 1h29’18″.

Bravi a tutti!

Risultati Prevalle

Risultati Vobarno

Risultati sCorriMella

Addio caro Giovanni

settembre 3rd, 2016

E’ purtroppo venuto a mancare Giovanni Belloni, atleta del Gruppo Sportivo Montegargano. Nulla ha potuto contro un male crudele che lo ha aggredito circa due anni fa e contro il quale ha lottato con tutte le sue forze.

Le parole in momenti come questo valgono ben poco, siamo solo orgogliosi di averti conosciuto.  Non ti dimenticheremo mai.

Tutta l’Atletica Falegnameria Guerrini si stringe ai familiari per la scomparsa dell’amato Giovanni.

Giovanni

Dalla velocissima Isorella alla durissima Grole

agosto 29th, 2016

di Anna Zaltieri

Premiazioni

Terminate le ferie si riaprono i giochi almeno per me, ed oltre alle gambe torna a lavorare anche la penna.

Rompiamo il ghiaccio venerdì 26 Agosto ad Isorella con la “10ª Correndo e passeggiando nelle vie di Isorella”. Un percorso di circa 5 km e 300 mt snodato sull’asfalto ed in due giri forsennati e sofferti per il caldo umido rilasciato dal cemento.

Sicuramente una gara senza un gran panorama ma interessante dal punto di vista psicologico per il continuo riallacciarsi dei primi della testa con il resto del gruppo nel serpentone creato tra le strade del paese, è stato un po’ come guardarsi la gara pur partecipando attivamente.

Bravissimi i bimbi che si sono battuti come leoni.
Tra i P la dolcissima Paola Tononi tiene banco con il 7° posto e precede le due piccole runner Caterina Favalli e “l’Andrea” Mola, 8° e 9°.
I P1 applaudono ai gagliardi Renato La Fede 10° e Leonardo Botta, 14°.

A tutti i grandi i complimenti, in particolar modo al magnifico Roberto Sopini che arriva 1° degli H e 4° assoluto col tempo di 17: 14.

Luca&RobertoDomenica 28 Agosto abbiamo, o meglio, ci ha preso per il collo un’ impegnativa “36ª Passeggiata dei colli morenici” a Grole di Castiglione delle Stiviere. Passeggiata è un termine eufemico per descrivere una corsa quasi di montagna di più di 11 km che ci ha strizzato come dei panni bagnati.

Dopo un doveroso minuto di silenzio per ricordare le vittime del disastroso terremoto di questi giorni, abbiamo sciolto le briglie in un ”su e giù” infinito tra sassi ballerini ed ingannevoli ed un caldo micidiale che ha reso questa già tosta gara, una vera e propria scommessa con gambe e fiato.

In molti l’hanno camminata, tra i passeggiatori alcuni dei nostri prodi, Paolo Guerrini, Silvio Tononi e Vincenzo Zanardini, che non mancano mai gli appuntamenti e sostengono la propria squadra lungo il percorso, come bicchieri di acqua fresca ci rincuorano con incitamenti e battute.

La competizione è stata vinta dal ”libero“e tatuato Alessandro Tomasoni col tempo di 44:48, 2° è Luca Berardini della Libertas Valsabbia in 44:52 e 3° è l’avversario più amato dal Presidente, Stefano Bassetto che chiude in 45:01.

JennyMolti dei nostri hanno schiacciato il piede sull’acceleratore e si sono conquistati il podio.

Il grande Noè è 2° di categoria e 5° assoluto in 45:16,  Cristian torna a graffiare e fa quasi male, è 3° di categoria e 6° assoluto e ferma il cronometro a 45:20. Il redivivo Maurizio Turchetti è 5° di categoria e segna un tempo di 46:52.

Tra le donne, la mia preziosa lepre Jenny è 2° della categoria C in 1:06:47.

Non nomino tutti gli altri, eravamo in molti ma tanti complimenti a tutti, la gara era tosta ed ognuno l’ha combattuta con tenacia e grazie a questo atteggiamento ci siamo guadagnati risultati fruttuosi ieri. Abbiamo infatti accorciato le distanze con il Montegargnano nella classifica delle società.

Ci ha premiato la costanza di tutti ed il sentimento comune di squadra, il voler esserci, il voler mantenere vivo un gruppo di appassionati podisti, forza non molliamo e facciamo l’allungo finale!

Dove andiamo a correre?

agosto 18th, 2016

Sabato 24 settembre

  • Bogliaco di Gargnano - “1° Miglio di Bogliaco”, gara su strada Fidal Provinciale di 1,610 km.
    Partenze ore 17 presso Frazione di Bogliaco
    Info0365 791164 (Aurelio Forti)
    Vale 2 punti Joinercup

Domenica 25 settembre

  • Cazzago San Martino - “VIª Corriboschi“, corsa su strada regionale di 10 km. Fase 17 del Grand Prix Fida Provinciale Master di Società di Corsa.
    Partenza ore 9.30 presso oratorio di Calino di Cazzago.
    Info339 4644 796 (Antonio Vianelli)
    Vale 10 punti Joinercup
  • Nuvolera- “3ª Camminata della Valle del Marmo e Rio Giava“, gara Hinterland Gardesano di 10 km.
    Inizio gare ore 08.50 presso Trattoria Conca dei Marmi.
    Info0365 651389 (Felter Costantino)
    Vale 2 punti Joinercup

Da Villanuova a Centenaro

agosto 16th, 2016

di Jenny

Partenza_Villanuova

Partenza Villanuova

Venerdì sera si svolgeva la tredicesima edizione della “Quattro passi in riva al Chiese” di Villanuova, in corrispondenza della festa patronale del paese. Arriviamo in largo anticipo in mondo da poter cinguettare amabilmente con i compagni di squadra.

Nonostante stia quasi per scoccare il Ferragosto le presenze non mancano, non solo da parte della Falegnameria Guerrini ma dell’intero mondo podistico.

La gara parte con un giro di lancio attorno al Centro commerciale dove è situata la partenza, per poi accedere alla Gavardina, piacevolmente addobbata come abbiamo potuto constatare nel seguito della serata. La vista è godibile, ai piedi scorre il Chiese e attorno alla Gavardina campi ed animaletti ci allietano le fatiche.

Nonostante sia una gara veloce di soli 7 km non è un percorso privo di difficoltà, infatti dopo un saliscendi iniziale, a metà percorso un paio di salite corte ma intense ci riportano alla Gavardina garantendoci, grazie alla conoscenza pregressa, di poter instaurare un buon passo fino all’arrivo.

Dopo le fatiche della corsa la giusta ricompensa, infatti un buon gruppo di noi si ferma a cenare presso la festa organizzata rimembrandoci con pane e salamina innaffiato di birra.

Per la cronaca da segnalare il 4° posto del nostro presidente e l’undicesimo di Turchetti nella categoria H, l’ottavo posto di Vincenzo nella categoria L, il 6° posto di Cesi nella categoria N e il mio terzo posto nella categoria C.

Classifica completa.

Partenza Centenaro

Partenza Centenaro

Domenica invece ci rechiamo a Centenaro di Lonato per una più impegnativa 11 km. Già nella traversata in macchina capiamo che il sole e il caldo non ci daranno tregua in questa mattinata. In più il percorso, che sarebbe meglio chiamare sentiero, è quasi interamente costituito da sterrato con pochissimi metri ombreggiati.

Non abbiamo dovuto percorrere né salite impervie né discese ardite, bensì Centenaro è caratterizzato da un continuo saliscendi che non dava respiro. Anche domenica siamo stati costretti a tornare sui nostri passi, infatti il percorso di andata e ritorno per la gran parte coincidevano. Ottima gara per un bel medio, soprattutto per chi comincia ad allungare le distanze in vista delle maratonine autunnali, sempre più vicine.

Gara costellata da bei squarci evidenziati da un limpido sole che impetuoso cuoce le nostre teste. Un paio di ristori ci risollevano l’umore e tentano di abbassare la nostra temperatura corporea.

Da evidenziare il 7° posto di Turchetti nella categoria H che è il primo della Falegnameria a fermare il cronometro, di seguito il 13° posto di Massimo, il diciassettesimo di Silvano e il diciottesimo di Gigi  nella categoria I e il mio secondo posto nella categoria C.

Ricordiamo anche chi è lontano può allenarsi e gareggiare. Infatti Luca e la Principessa ci fanno sapere che hanno coraggiosamente intrapreso la “El siro de piazones” di Cortina D’ampezzo (BL) portando a casa dei buonissimi risultati. Complimenti!

Classifica completa.

Una diecimiglia molto movimentata!!

agosto 8th, 2016

di Jenny

Partenza navazzo

In quest’articolo cercherò di fare chiarezza sugli avvenimenti della scorsa domeniuca, dato che la mattinata è stata davvero lunga e ricca di eventi.

Da qualche settimana a questa parte ogni persona che conosco del mondo della corsa ha tentato di terrorizzarmi con qualche aneddoto sulla gara di Navazzo, tantoché mi sembrava di avere una spada di Damocle sulla testa. Ma finalmente il giorno della gara è arrivato.

Partendo da casa sento già il cicaleccio delle gelatine che mi avverte del traffico crescente sulla strada del lago e nel frattempo l’agitazione generale sale, un po’ per la gara, un po’ per la strada, che è lunga, tortuosa e trafficata.

Una volta arrivata in questa stupenda cornice invece l’agitazione sparisce, l’aria fresca del mattino contrasta il sole che ci scalda rendendo il clima molto piacevole.

Mentre vediamo sgambettare davanti a noi gli atleti dell’hinterland tifiamo il nostro presidente, che porta in alto il vessillo della falegnameria e ci rende sempre orgogliosi, infatti si classifica terzo della categoria H.

Quando il sole è ormai alto è ora per noi di gareggiare. La competizione divide in due gruppi i corridori: le donne e gli uomini sopra i 50 anni corrono 5 giri, ognuno dei quali lungo un miglio, mentre gli altri atleti hanno il doppio della percorrenza.

Il percorso è composto da un anello in una conca assolata, dove l’unica parte ombreggiata è, ahimè, quella in discesa. Al quarto giro vengo dirottata all’arrivo, come la maggior parte delle donne presenti nonché qualche uomo. Nonostante le nostre proteste i giudici non hanno voluto sentire ragioni, ed io non ci messo molto a farmi convincere a correre un giro in meno.

Le lamentele, le critiche e le litigate non tardano ad arrivare. Proprio per questo motivo le premiazioni si fanno attendere molto. E mentre gli atleti si cuociono al sole anche gli animi si scaldano.

Gelatine_premiateLe premiazioni partono dall’unica classifica veritiera: quella delle 10 miglia. Di questi troviamo al sesto posto degli SM 45 Turchetti Maurizio e al settimo posto degli SM 35 Bana Riccardo. Ricordiamo anche gli altri due corridori che hanno affrontato valorosamente una distanza così lunga in una stagione così poco consona a tali fatiche: Andrea Cavalli e Maurizio Boldori.

Si prosegue con le classifiche delle società, inizialmente hanno nominato al secondo posto il femminile della “Atletica Falegnameria Guerrini”. Si trattava in realtà di un refuso, la classifica letta era quella maschile. Poco male, quel che importa è la conferma del secondo posto del “Grand Prix Provinciale Master di società di corsa”, nella tappa di Navazzo.

Le premiazioni femminili pullulano di Gelatine: Anna Sandrini ed io veniamo premiate per le SF, rispettivamente come quarta e nona; Cesi quinta delle SF50, Maria sesta delle SF 55 e, ultima ma non meno importante, una fantastica Roby, in ripresa, che conquista il dodicesimo posto delle SF 45.

Dei nostri Falegnami conquistano un posto sul podio Claudio come ottavo, Silvano come undicesimo e Massimo come quattordicesimo degli SM50.

Le classifiche complete.

Puegnago e Solferino, prosegue l’estate di corsa

agosto 1st, 2016

di Matteo

Non si ferma il circo podistico dell’ Hinterland Gardesano, ed anche nello scorso weekend falegnami e gelatine hanno risposto presente.

Venerdi 29 luglio, si é corso sul lago, e piú precisamente Puegnago del Garda, “Trofeo Madonna della Neve”, vittoria per Roberta Illini (Atletica Paratico) davanti a Maria Grazia Roberti (Atletica Gavardo ’90) tra le donne, mentre tra gli uomini trionfo di Simone Faustini (S.Rocchino), secondo Tosi Marco (Pertica Bassa) e terzo Marchi Emanuele (Atletica Villanuova ’70).

Venticinque circa dei nostri in gara, di rilievo le prestazioni di Riky Morandini, quinto nella cat. H, mentre per le gelatine ottimo settimo posto per la “Cesi” nella cat. N.

La classifica completa.

Matteo_SolferinoDomenica invece trasferimento “oltre confine”: a Solferino si é svolta una nuova edizione della “Caminada en so de la Roca“. Gara di 10,5 km molto piacevoli, nervosi, con diversi saliscendi che hanno visto trionfare Marco Maini del Team Sulzano tra gli uomini ed Elisa Battistoni dell’Arieni Team tra le donne.

Sempre oltre la ventina la presenza dei falegnami: nella H, entrano nei top 10, il presidentissimo, quinto e Maury Turchetti nono. Buon decimo per Claudio Zambelli nella categoria I, mentre nella categoria L Vincenzo chiude ottavo ed Angelo Scaroni decimo.

Molto bene anche le nostre Gelatine: bravissime Anna Sandrini, quarta assoluta e seconda nella caegoria D,  Jenny Rizzola, seconda nella C,  e la Cesy quinta nella N.

La classifica.

La rossa che ci fa battere il cuore, anche se poi preferiamo la bionda!!

luglio 28th, 2016

di Jenny

IMG_5650

Ieri si svolgeva il penultimo appuntamento di società sulla agognata rossa, nonché unico 5000 di stagione nel pieno della Val Camonica. Pochi dei nostri valorosi prodi si apprestano ad affrontare gli oltre 12 giri richiesti, un po’ per la lontananza, un po’ per la quantità di gare settimanali che quest’anno non sembrano volerci mandare in vacanza.

Avvicinandoci al ridente paese di Darfo diventa sempre più palese che il tempo non intende essere clemente con noi poveri podisti. Questo è chiaro anche agli organizzatori che infatti tentano di accorpare più atleti possibili per poter risparmiare tempo prezioso.

Difatti corre un’unica batteria femminile con 24 atlete. Data la popolosità della competizione si ricorre all’utilizzo del chip.

Una suggestiva immagine di monti, nuvole nere e lampi fa da cornice al gentil sesso. La sottoscritta era l’unica gelatina a portare il vessillo dell’Atletica Falegnameria Guerrini, grazie a un caloroso tifo dagli spalti e dagli atleti già in riscaldamento chiudo, con soddisfazione in 23’08″.

Seraghiti Monica è la donna che taglia il nastro dell’arrivo con 19’48″, seguita a ruota da Franzini Nadia 19’55″ e Illini Roberta 19’56″.

Nei minuti seguenti alla fine della mia batteria il cielo comincia a riversare tutta la pioggia che si era risparmiato negli ultimi giorni.

Nella prima unità maschile si schiera alla partenza la coppia storica Massimo e Claudio che affrontano la rossa passo per passo insieme, tanto vicini che non vi nascondo il timore che inciampassero. La pioggia ha continuato incessante a cadere sulle teste dei nostri atleti, penalizzandone i tempi, infatti Massimo taglia il traguardo in 19’19″ e Claudio appena dietro in 19’28″.

Gli altri protagonisti della nostra società devono attendere la terza batteria per poter concludere la propria prestazione. Nel frattempo, riparata sotto una tettoia faccio un tifo sfegatato agli atleti che sfilano innumerevoli volte davanti a me, dimostrando grande forza e determinazione vista la pioggia che continua imperterrita nonostante le preghiere. Il primo dei nostri eroi spegne il cronometro a 19:36 ed è Ivan, seguito da Giulio con 21:34, pedinato da Berta 23:17 che apre la strada a Severo 25:01.

IMG-20160727-WA0017.jpg - CopiaLa gara viene vinta da Khatoui Youssef che raggiunge il traguardo in 16’36″, seguito da due Fumagalli, Simone con 16’45″ e Marco Vittori con 16’47″.

Sempre riparati attendiamo le premiazioni che vedono vincenti, come secondo e terzo campione provinciale 5000 master, Rizzola Massimo e Claudio Zambelli, dietro solo all’eterno Bresciani Giorgio. Un Podio quasi interamente grigio e arancio che ci riempie di orgoglio.

Anche se gli scatti che seguono, fatti tra una bionda e l’altra (birra), ci fanno pentire delle nostre speranze.

Atletica falegnameria Guerrini

Società sportiva podistica di Borgosatollo (Brescia)