Atletica falegnameria Guerrini

Società sportiva podistica di Borgosatollo (Brescia)

Riunione mensile annullata!!

giugno 27th, 2016

Riservato gli atleti della Falegnameria Guerrini.
Contrordine. Si comunica che la consueta riunione mensile presso il bar Al Parco di Castenedolo che si doveva tenere giovedì 30 giugno alle ore 20.30 è STATA ANNULLATA!!

Ci si trova tutti a Virle Treponti di Rezzato per la “20ª Stravirle”, corsa non competitiva di 7 km, con partenza alle ore 20.00.
Vi aspettiamo numerosi!!

Aforisma della settimana

maggio 6th, 2016

Non c’è tempo di pensare
a quanto si soffre.
C’è solo il tempo di correre.”

                                                                             Ben Logsdon

 

Gli alpini di Ciliverghe

giugno 28th, 2016

di Anna Zaltieri

Sarà stato il caldo a renderci un po’ birichini noi della Guerrini domenica 26 giugno perchè in molti, me compresa, invece di supportare i pochi eroi di Bione e Adrara ce la siamo presa comoda ed abbiamo optato per una gara sottocasa ed in piano.

IMG_4875La scelta è caduta sull’11ª Corsa degli Alpini di Ciliverghe. Gli alpini si sa, sono ottimi organizzatori ed infatti come da copione, tutto è stato perfetto.

Il percorso tra l’altro l’ho trovato molto piacevole e bucolico, corso tra prati e fronde ombrose ha in parte risparmiato un po’ di sole cocente anche se il caldo afoso è ormai un compagno di cui tener conto per le prossime gare.
Gelatine pronte io e Roberta che tra una chiacchiera ed una corsetta abbiamo anche tifato i nostri con il solito baccano da stadio.

Concluse le gesta ci si raccapezza con salviettine umidificate e canne dell’acqua per darsi una sommaria rassettata in attesa delle premiazioni.

Il primo ad essere chiamato è Aldo, primo cittadino di Molinetto ad avere tagliato il traguardo. Segue la premiazione delle Società, siamo terzi e ci portiamo a casa un bel “catino” di premi. Sul podio l’indistruttibile Noè che arriva 3° mentre a premiazioni va anche lo schivo Roberto Sopini, 5°.

Le prossime gare, a cui non possiamo mancare, sono la Straleno che inaugura l’inizio del mese di luglio ed il Giro podistico di Serle Alta di domenica 3 luglio.

Dove andiamo a correre?

giugno 27th, 2016

Mercoledì 29 giugno

  • Nave - “Grand Prix Oxy Burn”, fase 4 Master su pista FIDAL.
    Inizio gare ore 20.00 presso pista di Atletica Leggera “Angelo Greotti”, Via Capra
    Info: 338 6708488 (Magri Stefano)
    Vale 4 punti Joinercup

Venerdì 1 luglio

  • Leno - “Straleno 2016″,  gara Hinterland Gardesano di 7 km.
    Partenza ore 19.50 presso Villa Badia di Leno
    Info334 9874838 (Zanelli Luigi)
    Vale 2 punti Joinercup

Sabato 2 luglio

  • Nozza di Vestone - “1ª Nozza Vestone Walking Run”, corsa su strada Fidal Provinciale di 6 km
    Partenza ore 17.30 presso Piazza Mercato
    Info335 1524193 (Paolo Salvadori)
    Vale 2 punti Joinercup

Domenica 3 luglio

  • Vestone - “Xª Tre Campanili Half Marathon”, corsa in montagna internazionale di 21 km valida come 13ª prova Grand Prix Fidal Provinciale di Società
    Partenza ore 9.30 da Piazza Garibaldi
    Info335 1524193 (Paolo Salvadori)
    Vale 6 punti Joinercup
  • Serle- “Giro Podistico di Serle Alta”,  gara Hinterland Gardesano di 9 km.
    Partenza ore 9.00 presso Centro Sportivo località Villa Comunale di Serle
    Info335 5716740 (Marino Franzoni)
    Vale 2 punti Joinercup

Una settimana tutta di corsa!!

giugno 27th, 2016

di Silver

La settimana appena tDSC_8070rascorsa è stata ricchissima di gare, c’era da farsi venire il mal di testa (oltre che di gambe) a cercare di presenziarle tutte. Noi dell’Atletica Falegnameria Guerrini abbiamo fatto il possibile per essere presenti, anche se a onor del vero cominciamo ad avere il fiato corto e non abbiamo mai superato le venti presenze per singola gara.


Iniziamo con il “1° Trofeo Alpini” che si è svolto
mercoledì a Calcinato, valevole come campionato Hinterland Gardesano.
Le soddisfazioni maggiori sono arrivate dalle gelatine che hanno monopolizzato il podio della cat. D: prima la punta di diamante Anna Sandrini e terza la capitana Mara Papa. Una ventina i falegnami al via. Presenti anche i piccoli Botta Leonardo, Tononi Paola, Mola Andrea, Piantoni Cecilia e Crescini Eleonora.

Sempre per l’Hinterland si è corsa venerdì sera la “XVIª Maratona di Paitone”, presenti una quindicina dei nostri compresi i piccoli Leonardo Botta, Renato La Fede e Paola Tononi. Un solo premiato, il redivivo Claudio Zambelli giunto settimo nella categoria I, dove troviamo in 9ª posizione il “gemello” Massimo Rizzola.

La curva discendente si ferma domenica a Bione, dove era di scena una spettacolare gara valida come quinta prova della Golden Cup, “7° Giro Panoramico di Bione “, con solo undici valorosi falegnami ad affrontare i terribili saliscendi spacca gambe della gara. I nomi? Eccoli: Renato, Bruno, Gianfranco, Antonio, Giovanni, Maurizio, Giulio, Andrea, Roberto, Silvano e Ivan. Complimenti a loro.

DSC_0655I complimenti vanno anche a tre indomiti falegnami che domenica hanno partecipato al Campionato Italiano di Corsa in Montagna Fidal Master ad Adrara San Martino (Bg): Maria Sandrini, 13ª cat SF55 con il tempo di 1h17’11”, Severo Pozzi, 50° cat SM60 in 1h22’08”, Riki Bana, 37° cat SM35 in 1h09’18”. I primi due hanno gareggiato sul percorso “corto” di 8,150 km, Riki il percorso lungo di 10, 360 km.

Domenica si è corsa anche una non competitiva in quel di Ciliverghe con parecchi falegnami al via. Di questo ci darà poi notizia la nostra Anna Zaltieri presente alla gara.

Un passo indietro. Giovedì sera si è svolta a Botticino Mattina la “3ª corsa tra boschi e cave”. Primo classificato il falegname Riki Morandini qui in veste di alpino. Congratulazioni per la bella prova.

Il calo di presenze di noi falegnami in queste ultime gare ha rotto l’equilibrio che regnava da settimane in testa alla classifica del Campionato Hinterland di Società. Il bravo e mai domo Montegargnano sembra avere preso il largo portando il distacco sull’Atletica Falegnameria a quasi mille punti: 14091 contro 13103.

Siamo solo a metà stagione, il campionato è ancora lungo, sono sicuro che ne vedremo delle belle.

La Classifica di Società aggiornata al 26 giugno 2016.

Runner migliori

giugno 23rd, 2016

di Anna Zaltieri

Running in the country

Cosa si prova a riprendere a correre dopo 7 mesi di fermo per infortunio?
Non posso parlare per gli altri ma posso dire cosa provo io.
Tanta paura anzi diciamo pure terrore.
Di cosa?
Beh di ricascarci, di riacutizzare il dolore.
Umano e comprensibile ma non ammissibile se si vuole avere successo nella ripresa.
Quindi bisogna buttarsi.
E letteralmente fregarsene dell’ansia.
Così pian piano si risorge.

Il fattore più romantico?
L’emozione.
Come riabbracciare un’ amica che torna, tenerla stretta e carezzarla.
Sapere di aver continuato a lavorare per guarire, essersi rimessi in gioco.
Avere scardinato vecchie certezze costruendone di nuove.
Avere aperto le orecchie ai consigli ed averli interiorizzati davvero cancellando dal vocabolario podistico la parola superficialità che frena ogni progresso.
E poi, un tendine è mica solo un pezzo di corpo, è anche alimentazione, mente e sentimento.

L’ho detto già che la corsa insegna l’umiltà, l’infortunio ancor di più.
Mi ha ricordato che sono limitata e mi ha riconfermato che la corsa è la mia vita e che la posso vivere anche da ferma sostenendo i miei compagni.
E’ come se ognuno di noi tenesse in mano una candela accesa, tutti insieme diamo luce alla squadra, più si cura il proprio moccolo più il gruppo brilla.
La mia fiammella l’ho voluta mantenere ardente anche se ogni tanto il buio è calato sull’umore.

Il Signore mi ha affianVolantino_FreeRunner2cato persone generose ed appassionate che hanno vissuto i miei spasmi, le mie debolezze, le mie euforie, i miei tentativi.
Persone che non mi hanno mai lasciato andare, che nonostante i rimproveri mi hanno costantemente tenuta per mano.
E’ difficile stare accanto ad un infortunato per la corsa perchè chi lo è, diventa a tratti bisbetico a tratti testardo, a volte patetico e nei momenti peggiori pure lamentoso.
A questo punto, sembra assurdo che io lo dica ma non cambierei una virgola di ciò che è stato perchè in questi mesi ho imparato più di quanto potessi fare in anni.
Su me stessa e sugli altri, su chi si è speso davvero per me.

Qualcuno ha scritto una frase delicata che così recita: “Quando sei triste, un amico ti apre il cuore e vi getta manciate di luce”.
E di luce io ne ho ricevuta molta in questa lunga pausa.
Quando calava il buio qualcuno accendeva il lumino ed io riprendevo spirito e positività.
Alcuni abbracci dati con affetto vero mi hanno strappato dallo scoraggiamento, semplici ma sincere pacca sulla spalla mi hanno rischiarato l’umore.
E così tra alti e bassi sembra che sia tornata in opera.

D’ora in poi altra salita.
Riprendere la forma e la facilità di corsa e poi rimettersi al lavoro per snellire le velocità ma per la mia testolina da podista è tutta salute e felicità e non vedo l’ora!
Qualcuno potrebbe dire .. beh ma c’è di peggio dell’ infortunio!
Chi corre lo capisce bene che questo sport è metafora dell’esistenza umana, tornasole di debolezze ed inadeguatezze personali.
Chi descrive il nostro cammino sulla terra spesso utilizza la similitudine della maratona.
Affrontare la corsa con tutto ciò che vi gira intorno è come vivere, i successi sul campo riflettono i successi nella vita.
Chi non ha carattere nella vita non l’ha in corsa.

La corsa guarisce molto di noi stessi, essa viaggia in parallelo con le nostre azioni quotidiane, le influenza.
Essere runner migliori, rende persone migliori e con migliori non intendo più veloci…

Parlando di Joinercup …

giugno 22nd, 2016

di Silver

Clamoroso al Cibali! Dopo parecchie settimane di fuga solitaria Berta Bruno, causa stop forzato, ha dovuto cedere la testa della Joinercup, il campionato interno dell’Atletica Falegnameria Guerrini, da molti bistrattato a parole (chi io? la Joinercup? ma no …) ma a cui tutti tengono particolarmente, anche solo per migliorare una posizione di rincalzo.

joinercupLo scettro del comando è passato al caparbio Severo, a conferma di una costanza invidiabile, negli ultimi anni sempre sul podio nella classifica finale. In seconda posizione è salito l’estroverso Giulio Salvalai, altra presenza fissa dei quartieri alti della classifica, a sole quattro lunghezze dalla vetta, 148 contro i 152 di Severo.

Ben tre falegnami appaiati sul gradino più basso del podio con 140 punti: il presidente Cristian, Claudio Zambelli e Berta Bruno al quale auguriamo un pronto rientro. Scorrendo poi le posizioni a ridosso del podio, dalla sesta alla decima piazza troviamo: Gianfranco Guerrini, Andrea Cavalli, Maurizio Boldori, Renato Lo Cicero e Massimo Rizzola.

E le gelatine? Dopo una partenza a razzo nella prima parte della stagione, si sono un po’ perse per strada, gli infortuni hanno per la verità inciso parecchio (chiedere a Simona, Roberta, Jenny e Anna Z.). Tengono botta le due Sandrini, Maria e Anna, rispettivamente in 13ª e 19ª posizione.

La strada per il trionfo finale è ancora lunga. Sono convinto che ne vedremo delle belle!!

La Joinercup

Dove andiamo a correre?

giugno 21st, 2016

Mercoledì 22 giugno

  • Calcinato - “1° Trofeo Alpini”, gara Hinterland Gardesano di 7 km.
    Partenza ore 19.50 presso Centro Sportivo Comunale
    Info: 335 6369791 (Lecchi Luigi)
    Vale 2 punti Joinercup

Venerdì 24 giugno

  • Paitone - “XVIª Maratona di Paitone”,  gara Hinterland Gardesano di 7 km.
    Partenza ore 19.50 presso Centro Sportivo di Paitone
    Info339 1985879 (Nicolini Francesco)
    Vale 2 punti Joinercup
  • Roncadelle - “Decarun”, corsa su strada Fidal Provinciale di 9,9 km
    Partenza ore 20.30 presso “Decathlon di Roncadelle
    Info340 7906662 (Guido Riva)
    Vale 2 punti Joinercup

Domenica 26 giugno

  • Adrara San Martino - “XXIV° Memorial Pierluigi Plebani”, corsa in montagna di 10 km valida come 12ª prova Grand Prix Fidal Provinciale di Società
    Inizio gare ore 9.00 da Adrara SanRocco e Adrara San Martino
    Info035 913542 (Tengattini Ezio)
    Vale 10 punti Joinercup
  • Bione - “7° Giro Panoramico di Bione”,  gara Hinterland Gardesano di 8,6 km. Valida come 5ª prova Campionato Golden Cup
    Partenza ore 9.00 presso Nuovo Centro Sportivo Comunale di Bione
    Info335 5453081 (Simoni Riccardo)
    Vale 4 punti Joinercup

A Castrezzato i falegnami fanno proprio il gradino più alto del podio

giugno 20th, 2016

di Anna Zaltieri

IMG_4689

La XX° edizione di “2 passi per Castrezzato” che si è svolta domenica 19 giugno è stata una gara Fidal molto partecipata dalla nostra squadra.

L’Atletica Falegnameria Guerrini infatti è 1° Società Maschile, grazie anche all’afflusso dei tanti atleti che hanno risposto alla chiamata e che si sono presentati gagliardi per sfidare gli avversari lungo un percorso di circa 7 km, meno dei 10 annunciati inizialmente.

Già di buon mattino io, Claudio e Massimo consegniamo i chip ai partecipanti, le facce assonnate annunciano che sarebbero stati tutti volentieri a letto ma il richiamo della corsa è sempre più forte di tutto.

Mentre smistiamo pettorali a più non posso noto che la maniacale pignoleria del Presidente è propria anche dei suoi adepti. Massimo impila soldi ordinatamente accertandosi che siano tutti rivolti nello stesso verso. Inizio a capire con chi ho a che fare!

Prima il dovere e poi il piacere e piacere vuol dire le mie  Gelatine! Raggiungo Maria, col codino da battaglia ben piantato in testa, Jenny rilassata ma convinta, e Roberta che ormai è la mia spalla di scorribande.

Oggi sarò per ovvi motivi “infortunistici”, fuori gara ma potrò correre più del solito. Molti i delusi perchè nonostante le mie foto non siano sempre a fuoco sono però apprezzate e soprattutto le uniche scattate! Parto un pochino prima e li riprendo tutti tifandoli uno ad uno.IMG_4684

Il percorso è ingannevole e dopo una impercettibile discesa un antipatico falso piano sfianca i nostri eroi. La parte sicuramente meno poetica è quella corsa tra i capannoni quando tra l’altro, esce il sole, proprio in mezzo a tutto quel cemento, quanto sudore ho visto scorrere sulle fronti e sulle “pelate” dei runner!

Svincolandomi dalle viuzze del paese con molti incitamenti degli avventori dei bar del centro, arrivo ultima al traguardo ma talmente felice per essere ritornata a sgambettare che concludo con un’euforia da prima classificata!

La gara è terminata e dopo aver arraffato panini e biscotti al ristoro ci buttiamo in doccia ed è già tempo di di premiazioni. Come dice giustamente lo speaker, noi della Guerrini facciamo man bassa di premi.

Secondo assoluto e 1° di categoria con un tempo di 25’59″ è il “vetruviano” Noè Gabusi; terzo assoluto e 2° di categoria Alessandro Massardi con 26’03″; quinto assoluto e 3° di categoria il nostro insostituibile Presidente con 26’22″. Questo il primo capannello di missili umani.

Vanno a premiazioni anche Roberto Crescini, 2° di categoria con il tempo di 27’35″; Roberto Sopini infortunato ma presente è 3° di categoria con un tempo di 27’44″. Il redivivo Maurizio Turchetti è 4° di categoria con 27’47″, 5° della stessa categoria è Luca Pretto con un bel 28’31″. Riki Bana è 4° di categoria con un tempo do 28’40″.

IMG_4726Premiate anche tutte le nostre donne. Jenny è 2ª di categoria col tempo di 36’24″ e Maria 1ª di categoria con 39’12″.
Voglio terminare con la premiazione di Roberta. Esempio di tenacia e forza mentale e fisica. Non ha mai mollato in questi anni ed ha sempre partecipato come ha potuto.
Nonostante tutto.
Nonostante tutti,
Se non avessi avuto davanti agli occhi il suo esempio il mio infortunio sarebbe stato meno digeribile invece…lei c’è.
Per fortuna.
E finalmente corre e viene premiata!
E’ 5ª di categoria col tempo di 40’27″.

La classifica completa.

Mentre a Castrezzato la squadra ruggiva, qualche zampata dei nostri graffiava nel Trail di Valverde Collina a Rezzato.

Anna Sandrini, il nostro diamante in gran forma arriva 1ª tra le donne e si porta a casa una meritata medaglia d’oro, mentre lo scalatore Riki Morandini è 3° degli uomini. Complimenti a tutti!

Il profumo della corsa

giugno 18th, 2016

di Silver

DSC_4756

E’ pacifico che la domenica è per antonomasia la giornata dedicata alla corsa. Podisti provetti e agonisti aspettano con ansia spasmodica l’arrivo del giorno festivo per mettersi le scarpette da running per uscire: i primi per una sana sgambata rilassante e rigenerante, i secondi per una bella corsa competitiva tra le tante in calendario.

In estate però tutto cambia. Alle gare della domenica si sommano quelle infrasettimanali. Praticamente c’è una competizione podistica quasi ogni giorno. Queste corse, soprattutto quelle del venerdì sera sono particolarmente attese e hanno un fascino e un profumo tutto particolare.

Mentre dopo le gare festive è tutto un fuggi fuggi generale per correre a godersi il meritato e sacrosanto pranzo domenicale, la corsa del venerdì sera si conclude spesso e volentieri con una bella mangiata e bevuta in compagnia.

E’ quello che è successo a noi falegnami e gelatine venerdì sera dopo la gara Hinterland Gardesano di Gavardo. Ci siamo ritrovati tutti con una bella tavolata alla Festa della Casa di Riposo di Castenedolo. Una bella serata in compagnia a commentare la gara, a ridere e scherzare, con un affiatamento e una voglia di stare insieme che ti fa dire: “Il bello della corsa è anche questo, è soprattutto questo“.

DSC_5227Per la cronaca la gara è stata vinta da Alessio Zorzi dell’Atletica Valchiese davanti a Stefano Bassetto dell’Atletica Lumezzane, terzo Michele Bertoletti della Libertas Vallesabbia. In campo femminile la vittoria è andata a Illini Roberta dell’Atletica Paratico, seconda Boletti Franca del Gavardo ’90, terza Pagan Emanuela.

Una ventina i nostri iscritti alla gara, tra agonisti, camminatori e i piccoli Renato La Fede, Andrea, Mola, Paola Tononi e Leonardo Botta. La migliore è stata, come mercoledì a Muscoline, la punta di diamante Anna Sandrini che è giunta prima nella categoria D. Complimenti a lei. L’altro premiato di serata è stato il presidente Cristian, quarto nella cat. H, oramai di casa sul podio dei premiati.

E ora tutti a Castrezzato per la “Due Passi per Castrezzato“, corsa su strada di 10 km valida come 11ª prova Grand Prix Fidal Provinciale di Società.

La classifica completa della gara di Gavardo.

 

Si corre sempre!!

giugno 16th, 2016

di Anna Zaltieri

Settimana di gare in fieri molto intensa questa.

Martedì un esiguo ma qualificato capannello di falegnami ha presenziato il “TL Memorial“, fortemente voluto dalla Fondazione Adele e Cav. Francesco Lonati per la serata conclusiva di Corrixbrescia.

Ben partenza_Salo503 partecipanti hanno contribuito all’iniziativa benefica camminando e correndo lungo un percorso partito dalla Santoni e snodatosi lungo le vie di Sant’Eufemia.

Primi ex equo due dei nostri, il sempre più combattivo Presidente ed il taciturno Roberto Sopini. Prima donna è la velocissima Patrizia Tisi dell’Atletica Gavardo 90. Una gara di “riscaldamento” per i Falegnami in vista della competizione di mercoledì.

Mentre a Muscoline l’Hinterland incoronava la nostra Anna Sandrini 1° di categoria e 3°assoluta tra le donne,  una decina di Falegnami ed una stoica Gelatina, Jenny, si sono misurati con la pista per la Fase 3 del Grand Prix “OXY BURN®” Master su Pista Outdoor.

I 1500, una sfida decisamente sempre adrenalinica che lascia poco spazio a distrazioni mentali. Mentre corri o ci sei o non ci sei, un piccolo errore, una partenza errata, una tattica mal approcciata può costare un buon risultato. Ne sa qualcosa Cristian che parte male, rimanendo imbottigliato perde l’abbrivio per una buona gara.

Ottimo invece Luca che cresce Jenny_Salòbene sotto l’ala di Gigi. Massimo lo vedo forte di testa e di gambe, anche Claudio dà un ottima lezione alla rossa malefica. Encomiabile Severo che con ancora la discesa di Pompegnino nelle gambe agguanta i 1500 per il collo e li bistratta.

La nostra Jenny parte decisa ed arriva decisa, che testa questa ragazza! Giulio corre riflessivo mentre Ale Massardi rischia la pelle inciampando in una radice in riscaldamento ma gareggia lo stesso senza però brillare come suo solito. Si consolerà nel post gara con qualche pinta di ottima birra, vero Ale?

Ricky Mister sorriso Bana, Mara e Carlo rapito ormai anche lui dalla corsa ci raggiungono per un dopo gara tutti insieme.

E con molta birra in corpo terminiamo con qualche stupidaggine in più una delle solite serate di squadra, quelle serate votate sempre e solo a lei, la corsa la nostra croce, la nostra delizia, il centro di un mondo un po’ pazzo che solo chi corre può capire.

La classifica completa della gara di Muscoline.

I risultati di Salò.

 

Correndo dove volano le aquile

giugno 14th, 2016

di Silver

IMG_4483

Domenica 12 giugno l’Atletica Falegnameria Guerrini si è letteralmente “spaccata in due”. Mentre una ventina di falegnami correva sotto il diluvio il “7° Trofeo Avis Provinciale” in quel di San Zeno, il resto della compagnia dell’anello, ben 15 valorosi, si cimentava nella temibile e terribile “Pompegnino Vertical Race“, corsa in montagna di 11 km valevole come 10ª prova Gran Prix Fidal Provinciale di Società.

Giunta solamente alla quinta edizione, la gara di Pompegnino di Vobarno si è già conquistata la nomea di una delle gare più importanti e suggestive del panorama nazionale di corsa in montagna. A conferma di questo circa 500 atleti si sono presentati al nastro di partenza, pronti a combattere contro le terribili rampe della salita e i non meno temibili tratti in discesa, con lo spauracchio della bomba d’acqua imminente che fortunatamente ha poi deciso di risparmiare gli atleti e di andare a scaricarsi da qualche altra parte.

Due le gelatine giunte al traguardo: la punta di diamante Anna Sandrini che strappa un ottimo 4° posto di categoria, la SF, con il tempo di 1h07’52″ e l’encomiabile Maria Sandrini, sempre presente nelle competizioni estreme, che percorreva i terribili undici km nel tempo di 1h21’31” terminando all’ottavo posto nella categoria SF55.

Primo tra i falegnami lo stambecco Stefano “Riccio” Bertocchi che conquista un onorevole 51° posto assoluto e 13° di categoria, la SM40, con il tempo di 57’07″, seguito da Riki Bana, 87° assoluto e 15° nella SM35 che ferma il cronometro poco sopra l’ora,  1h00’15″. Complimenti a loro e agli altri falegnami che con la loro tenacia hanno onorato la corsa e i nostri colori: Roberto Olivetti, Silver, Giulio, Antonio, Giovanni Polini, Giovanni Coppi, Maurizio, Angelo, Severo, Gianfranco e Bruno.

Per la cronaca la gara è stava vinta, come lo scorso anno, da Baldaccini Alex del G.S. Orobie con il tempo di 46’17″ davanti a Bottarelli Andrea e Danesi Davide entrambe del G.P. Pellegrinelli. In campo femminile la vittoria è andata a Seraghiti Monica del Free Zone, con il tempo di 56’44″, davanti alla compagna di squadra Serena Angela, terza Cocchetti Maria dell’Atletica PAratico.

La classifica completa.

 

Per l’AVIS si corre anche sotto la pioggia

giugno 13th, 2016

di Anna Zaltieri

Con la bella stagione la settimana del podista si carica di appuntamenti, non tutti i giorni ma quasi c’è una gara a cui partecipare. Non ci si annoia di sicuro, così il venerdì sera si vede detronizzare le notti brave in qualche “aperibar” dalle più salutari sgambate in campagna.

IMG_4515Tappa di venerdì 10 Giugno è il5° Trofeo Avis” a San Tomaso di Lonato. Una serata tersa e non troppo calda ha incorniciato una gara breve, impegnativa e pittoresca.

Battuta tra prati, boschi e salite ha divertito anche chi camminava, parlo di me, Sonia che ha rinunciato a correre per starmi accanto e Paolo Guerrini che ci ha pedinato fino ad agganciarci.

Partiti prima non abbiamo potuto tifare i nostri piccoli meravigliosi atleti che ben si sono comportati. L’Andrea con i suoi codini sbarazzini è 13.ima di categoria davanti alla grintosa e sempre più simile a suo zio (il Presidente) Paola Tononi 14ª. Sono queste due piccole promesse dell’atletica che venerdì sera hanno mantenuto viva la fauna dei giovanissimi della squadra.

Tra i “grandi” da segnalare un ottimo 6° posto di Luca sospinto dai due “ piè veloci” Riccio e Presidente…peccato premiassero solo 5 atleti!

La serata termina a Castenedolo per lIMG_4499a festa della casa di Riposo Pluda. Nostro ospite Renato che ci ha coccolato con leccornie e birra prima di qualche passo di ballo in pista.

Lasciando perdere i vani tentativi miei e di Simona di approcciare la balera, applaudiamo invece la performance di Silvio e Roberta che hanno dato sfogo a danze scatenate con un senso del ritmo invidiabile!

La sera leoni e la mattina?
Beh domenica 12 giugno leoni bagnati visto che il “7° Trofeo Avis Provinciale Brescia” corso tra San Zeno e Borgosatollo è stato innaffiato per bene.


Una pioggia scrosciante ed inclemente
ha inzuppato tutti. Per primi me e Andrea Cavalli, momentaneamente fermo per una storta rimediata venerdì sera e Simona che ci ha seguito in bicicletta. Con un mini ombrello io ed Andrea abbiamo sperato di non bagnarci ma tale è stata la violenza della pioggia che non se siamo usciti asciutti.

Da immaginare chi correva IMG_4557come fosse combinato. Credo che in molti abbiano pensato di mollare ma i nostri sono arrivati tutti in fondo. Anche il piccolo Renato Lo Fede, unico “pulcino” della nostra squadra che arriva 6° di categoria.

Ottimo 1° di categoria è Noè in ripresa dall’infortunio, seguito dal nostro “scivoloso” Presidente che si è abbonato alle cadute e sta tempestando ginocchia e gomiti di ferite di guerra! Per la felicità di alcune Gelatine si è rivisto anche lo statuario Aldo, 11° di categoria.

Come non sottolineare la brillante prestazione di Roberta che è finalmente tornata a correre ed incassa un ottimo 6° posto nella sua categoria, E.

All’arrivo sfilano pian piano fradici ed affaticati gli atleti, la pioggia non fa distinzione tra top runner e non , tutti hanno i capelli attaccati alla fronte, quasi imbalsamati dall’acqua battente, divise pesanti e gocciolanti e tanta voglia di strizzarsi.

Ma non saranno quattro gocce d’acqua a fermare noi della Guerrini vero?
Avanti tutta!

In allegato i risultati completi delle due competizioni.

Classifica Lonato

Classifica Avis Brescia

Atletica falegnameria Guerrini

Società sportiva podistica di Borgosatollo (Brescia)